Coronavirus, l’annuncio del premier Conte: in Calabria scuole aperte

È quanto deciso nel corso nella conferenza Stato-regioni. Sarà diramata un'ordinanza per coordinare e rendere omogenei i comportamenti in tutte le aree che non hanno focolai
È quanto deciso nel corso nella conferenza Stato-regioni. Sarà diramata un'ordinanza per coordinare e rendere omogenei i comportamenti in tutte le aree che non hanno focolai
Informazione pubblicitaria
Il premier Giuseppe Conte
Informazione pubblicitaria

Le scuole in Calabria resteranno aperte. È quanto annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza stampa convocata subito dopo la conferenza Stato-regioni finalizzata ad emettere un’ordinanza predisposta dal ministero della Salute, d’intesa con l’Istituto superiore di sanità per coordinare e rendere omogenei i comportamenti in tutte le aree che non hanno focolai, in modo da “fare chiarezza”, viene spiegato, per le regioni “no cluster”. 

Psicosi Coronavirus, anche a Vibo è assalto agli scaffali – Video

Il premier ha sottolineato che l’Italia è stata divisa in 3 zone: quelle focolaio, dove valgono le misure restrittive varate, un secondo livello «che si estende alle aree circostanti che presentano episodi da contagio indiretto» e un terzo livello che riguarda il resto d’Italia. E qui «sicuramente non ha ragione di esistere la sospensione si attività scolastiche».

L’ordinanza è stata trasmessa dal ministro per gli Affari regionali alla Conferenza delle Regioni per confrontarsi sui dettagli e sarà divulgata già in giornata. 

Coronavirus, i vescovi calabresi vietano le condoglianze e il segno della pace

Coronavirus, ordinanza a Vibo: «Obbligo di comunicazione per chi viene da “zona rossa”»
Coronavirus, a Mileto divieto d’ingresso per chi arriva dalle zone del focolaio

Informazione pubblicitaria