lunedì,Settembre 27 2021

Mileto, dopo due anni l’Istituto comprensivo riacquista la propria autonomia

Il sindaco Giordano esulta e invita genitori e studenti a scegliere le scuole del territorio, in modo di garantire il numero minimo di iscritti anche per il futuro

Mileto, dopo due anni l’Istituto comprensivo riacquista la propria autonomia

Dopo due anni di “purgatorio” Mileto riacquista la sua autonomia scolastica. La Legge di Bilancio 2021, infatti, contiene una norma che restituisce al territorio un proprio distretto e una dirigenza a tempo pieno, visto che la quota minima di alunni iscritti scende da 600 a 500.

«In questi anni – spiega il sindaco Salvatore Fortunato Giordano commentando con soddisfazione la notizia – abbiamo assistito ad un depauperamento delle iscrizioni dovuto a varie ragioni. Tra tutte, il calo demografico e le iscrizioni in altri comuni. Orbene, sul primo nulla da dire, sul secondo, seppure nel rispetto delle scelte operate da tanti, ritengo che la Scuola di Mileto, primaria e media, sia una Scuola all’avanguardia e che non deve invidiare nulla alle altre Istituzioni scolastiche. Invito pertanto i genitori a iscrivere i propri figli all’elementare e media di Mileto e Paravati, aumentando così il numero di iscritti, in modo da garantire il mantenimento del numero minimo di almeno 500 iscritti, che consente la ricostituzione della Dirigenza a tempo pieno».

Il pensiero del primo cittadino di Mileto va, quindi, ai dirigenti scolastici Pasqualina Zaccheria e Antonello Scalamandrè che in questi due anni si sono succeduti alla reggenza dell’Istituto e «con i quali abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare in grande sintonia. Tuttavia – prosegue – la cittadina normanna necessita di una dirigenza a tempo pieno (magari mantenendo anche la persona del Ds) anche per la sua importante storia scolastica. Pertanto vi ricordo che le iscrizioni si eseguono prevalentemente On line fino al prossimo 25 gennaio».

Rammentata ai genitori la data di scadenza utile ad iscrivere i propri figli nell’Istituto comprensivo miletese, il sindaco Giordano conclude la sua disamina e la sua riflessione invitando gli stessi «a non avere timore ad affidare i propri figli a questa realtà d’istruzione», tra l’altro dotata di docenti e personale Ata di alta professionalità «pronti ad accoglierli in un ambiente sano, creativo e solidale, per dare loro la giusta preparazione di base per la loro formazione di validi cittadini».

top