Scuole primarie e secondarie di primo grado chiuse a Serra

A Nardodipace scuola dell’infanzia chiusa sino al 15 ma garantita l’attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori per alunni con disabilità
A Nardodipace scuola dell’infanzia chiusa sino al 15 ma garantita l’attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori per alunni con disabilità
Informazione pubblicitaria

Attività didattiche in presenza sospese per le scuole primarie e secondarie di primo grado a Serra San Bruno da lunedì sino a sabato 16 gennaio. E’ quanto disposto dal sindaco, Alfredo Barillari, con una nuova ordinanza al fine di contenere la diffusione del coronavirus e riaprire invece le scuole in condizioni di sicurezza garantendo tamponi per tutta la popolazione scolastica. L’ordinanza viene motivata con l’incremento “dei casi sospetti presenti sul territorio comunale”, con soggetti risultati positivi ai test antigenici (restano in attesa del tampone molecolare) e potrebbero avere avuto contatti diretti con bambini di età prescolare o personale scolastico. 
A Nardodipace, invece, all’ordinanza con la quale il sindaco Antonio Demasi ha disposto la chiusura della scuola dell’infanzia su tutto il territorio comunale sino al 15 gennaio, si aggiunge ora altra ordinanza del vicesindaco Samuele Maiolo con la quale “resta sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata”.

LEGGI ANCHE: I dirigenti scolastici del Vibonese chiedono garanzie sulla ripresa delle lezioni

Il Tar riapre le scuole, i genitori: «Collaboriamo per il ritorno nelle aule in sicurezza»