martedì,Settembre 28 2021

Quella fogna a cielo aperto che tiene in ostaggio un quartiere di Vibo

Da un anno i residenti di viale Accademie Vibonesi sono costretti a barricarsi in casa per l'odore nauseabondo che ieri ha perfino messo in pericolo di vita una donna con problemi d'asma. Appello al Comune

Quella fogna a cielo aperto che tiene in ostaggio un quartiere di Vibo
La fogna a cielo aperto che sgorga in via Natalia Ginsburg

Costretti da un anno a convivere con una fogna a cielo aperto. Sono gli abitanti di via Natalia Ginsburg nei pressi del cancello Elsa Morante, zona alta di Vibo Valentia, su viale Accademie Vibonesi. Una situazione igienico-sanitaria gravissima che non ha sinora trovato alcuna soluzione nonostante le segnalazioni e le ripetute denunce degli abitanti indirizzate all’Asp, alla polizia municipale ed all’Ufficio Tecnico del Comune di Vibo.

I liquami raggiungono le abitazioni al piano terra

I liquami continuano a riversarsi in strada finendo per allagare anche le abitazioni ai piani bassi e creando disagi. Ieri mattina, nel popoloso quartiere dove vivono una decine di famiglie, si sono vissuti momenti di panico. A causa delle esalazioni della fogna, una donna con problemi d’asma, ha infatti avuto uno shock anafilattico. Solo grazie al pronto intervento dei suoi familiari e al successivo arrivo dell’ambulanza, la donna si è ripresa. Un episodio che ha destato preoccupazione e rabbia tra i residenti che hanno richiesto l’intervento dei carabinieri e della polizia municipale. Sul posto anche il responsabile dell’Asp che ha accertato le precarie condizioni igienico sanitarie in cui vivono i residenti, costretti da un anno a barricarsi in casa per una fogna sulla strada comunale che non sembra interessare agli organi competenti. «Non ne possiamo più», dicono esasperati i residenti. «È assurdo come in questa città ciò che sarebbe un diritto dei cittadini, venga concepito come un favore concesso solo perché sei qualcuno o conosci qualcuno», lamentano auspicando che prima o poi tutto comunque si risolva.

Articoli correlati

top