mercoledì,Gennaio 19 2022

La Tonno Callipo ottiene un punto nella battaglia contro Monza

La squadra di coach Baldovin raggiunge quota sette in classifica e si concentra già al prossimo delicato match esterno a Perugia

La Tonno Callipo ottiene un punto nella battaglia contro Monza

Nel match di apertura del nono turno di SuperLega sul taraflex del PalaMaiata va in scena un’aspra battaglia di due ore e quindici minuti che alla fine premia la maggiore concretezza in attacco di Monza, vittoriosa al tie break, nonostante la gara registri il predominio della Tonno Callipo per i primi due set. Con il punto conquistato ieri sera la squadra di coach Baldovin raggiunge quota sette in classifica e si concentra già al prossimo delicato match esterno a Perugia di domenica prossima. Il team vibonese, ancora senza Nishida, aveva impressionato per cuore e carattere in avvio di partita, per poi accusare un calo di concentrazione che ha spianato la strada alla rimonta della squadra brianzola.

Il giapponese della Callipo ha seguito il match da bordo campo e alla fine ha rincuorato i suoi compagni alquanto rammaricati per l’inatteso epilogo.La squadra giallorossa aveva iniziato ottimamente, trascinata da super-Flavio, migliore dei suoi con 17 punti, ma progressivamente è calata in attacco con il solo 38% contro il 47% dei brianzoli. Nei primi due set si è apprezzata la grande voglia di vittoria dei calabresi apparsi alquanti determinati nell’invertire la rotta delle ultime gare. Dal terzo parziale in poi però è Monza a riemergere, trascinata da un Grozer in gran serata, MVP e autore di 27 punti (di cui 7 ace). La Callipo ha cercato di opporre resistenza senza però incidere nella fase offensiva non riuscendo ad arginare la maggiore precisione da parte dei brianzoli apparsi più cinici nelle fasi cruciali del match.

Parziale risveglio di Vibo nel quarto set ma dopo la parità 14-14 Monza riprende a martellare al contrario di Douglas e compagni che non trovano più varchi nell’attenta difesa ospite, tanto che coach Baldovin prova anche qualche cambio (Nicotra e Partenio) ma senza ottenere risultati concreti. Il tie break è un monologo della squadra di Eccheli (1-6) che gestisce senza problemi il prosieguo del gioco chiudendo vittoriosamente 6-15.Coach Baldovin conferma il sestetto di domenica scorsa testato a Verona: diagonale Saitta-Basic, Gargiulo-Flavio al centro, Borges-Douglas in banda, Rizzo è il libero. Risponde Eccheli con la diagonale Orduna-Grozer, al centro Galassi-Grozdanov, in banda Dzvoronok-Davyskiba, Federici è il libero.

Articoli correlati

top