sabato,Giugno 15 2024

La Tonno Callipo Vibo contro Brescia cerca l’ottavo sigillo stagionale consecutivo

Doppio impegno per i giallorossi, prima gara domenica 15 gennaio, mentre mercoledì 18 gennaio sfida secca di Coppa Italia contro il Bergamo

La Tonno Callipo Vibo contro Brescia cerca l’ottavo sigillo stagionale consecutivo
La squadra della Volley Tonno Callipo in campo

Saranno giorni intensi per la Tonno Callipo Vibo Valentia, nonostante il consolidamento della leadership in graduatoria generale con il successo di domenica scorsa a Grottazzolina e le concomitanti sconfitte di Castellana Grotte, Bergamo e Cantù, e le sette vittorie (compresa la sfida di Coppa Italia contro Cuneo) nelle ultime otto partite disputate, che si troverà di fronte un doppio impegno interno nello spazio di tre giorni contro Brescia in campionato (domenica 15 gennaio alle ore 16:00) e Bergamo nella sfida secca di semifinale in Coppa Italia (mercoledì 18 gennaio alle ore 20:00). Quindi, con ogni probabilità, per un’equa distribuzione delle forze, il tecnico Cesar Douglas sceglierà di ruotare i suoi attaccanti di posto quattro Nikola Mjiailovic, Michele Fedrizzi, Jerney Terpin e Alessio Tallone, mentre l’unico punto fermo dell’attacco giallorosso è il fuoriclasse austriaco Paul Buchegger, giocatore imprescindibile per il team vibonese. In vista della sfida di Coppa contro Bergamo, potrebbe restare in panchina anche il palleggiatore italo argentino Santiago, a riposo domenica scorsa, e solo durante il riscaldamento pre-partita il coach brasiliano deciderà o meno sul suo impiego. Se dovesse scendere sul taraflex, sarebbe una sfida particolarmente interessante che metterà di fronte Santi Orduna e Simone Tiberti, due palleggiatori tra i più “anziani” e più esperti per la Serie A2.  

Le dichiarazioni pre gara

È il giovane laterale pesarese Alessio Tallone a presentare la sfida interna di domenica pomeriggio, terza giornata del girone discendente, contro la squadra biancoazzurra dell’hinterland lombardo: «Brescia è una squadra forte con giocatori molto esperti per la categoria. Sarà una partita difficile come tutti gli impegni di questo Campionato che si sta rivelando competitivo ed equilibrato con tante squadre distanziate da pochi punti. Domenica ci aspetta un’altra battaglia». Uno degli ambiziosi obiettivi della Società del patron Pippo Callipo è quello di conservare il più a lungo possibile l’imbattibilità interna:«Ogni partita è una storia a sé e noi puntiamo a vincere sia se giochiamo in casa o meno. In casa, naturalmente, disponiamo di un’arma in più, che è l’apporto dei tifosi. Noi, comunque, cerchiamo di dare il massimo sempre. Puntiamo a preparare al meglio ogni gara e a lavorare bene ogni giorno». [Continua in basso]

Per Alessio Tallone, è il gruppo il vero punto di forza del team giallorosso: «Siamo una squadra forte. Ci sentiamo tutti parte della squadra. A livello personale sono soddisfatto perché ogni qual volta sono stato chiamato in causa, ho avuto modo di dare il mio contributo per ottenere i tanti risultati positivi registrati in queste prime 15 giornate di Regular Season». Sulle rivali più pericolose, anche il giovane schiacciatore marchigiano dice la sua: «Ci sono un paio di squadre che giocano bene come Bergamo, Santa Croce ma anche Castellana e la stessa Brescia che può essere definita una squadra “scomoda”». Obiettivo stagionale è il ritorno in Superlega ma la squadra guidata dal tecnico carioca Cesar Douglas strizza anche l’occhio al double con la conquista della Coppa Italia di categoria.

Prossimo passo da compiere sarà staccare il pass per la finale superando gli agguerriti rivali di Bergamo nel match in programma tra pochi giorni al PalaMaiata: «Mercoledì c’è l’importante appuntamento con la semifinale di Coppa Italia. Noi vogliamo pensare ad uno step per volta, quindi al momento ci stiamo focalizzando sulla partita di domenica contro Brescia. Da domenica sera ci sarà da concentrarsi sull’impegno di mercoledì. Quella contro Bergamo, a mio avviso, sarà la sfida più importante dell’anno, contro una delle tre squadre che ci ha battuto nel girone d’andata. La Coppa è un obiettivo non solo per noi, ma anche per le altre tre società rimaste in corsa, per cui, dobbiamo essere bravi a capitalizzare il fattore campo, che ci siamo guadagnati con merito chiudendo in prima posizione ”al giro di boa” della stagione».

Articoli correlati

top