lunedì,Giugno 17 2024

Vela d’altura, da Tropea al via il trofeo Marina yacht club

Si tratta della tappa numero tre del Campionato invernale di vela d'altura del Tirreno meridionale, iniziato a Cetraro lo scorso ottobre

Vela d’altura, da Tropea al via il trofeo Marina yacht club

Tropea torna protagonista della vela d’altura, con il “Trofeo Marina Yacht Club” per la tappa numero tre del Campionato invernale di vela d’altura del Tirreno meridionale, iniziato a Cetraro lo scorso ottobre e che ha attraversato anche le acque di Vibo Marina con il trofeo ‘Marina Carmelo”. Tre le regate (due sabato e una domenica) caratterizzate da vento sostenuto e mare formato, che hanno messo in competizione i quindici equipaggi che, con le loro imbarcazioni, hanno garantito lo spettacolo nel mare smeraldo di Tropea. Affermazione per il podio della classe regata per tre equipaggi del Circolo Velico Santa Venere: Damanhur di Adriano Monteleone, che precede Perseidedi Massimo Garofalo e Drake di Marco Aiello. Per la categoria crociera regata, Ariel di Sandro Fabiano, si dimostra imprendibile. A seguire Reelax di Corrado Gabriele e Katchupitchu di Massimo Senatore, tutti del Centro Velico Lampetia. [Continua in basso]

Le vele bianche hanno visto in testa Follow me di Felicia David, Circolo velico Santa Venere, seconda Lunatica di Ivan Batacchi del Vela Club Tropea e terzo Monsieur di Danilo Montagnese del Circolo Velico Santa Venere. «Il Trofeo Marina Yacht Club taglia il nastro della settima edizione, – ha dichiarato Vincenzo Aristide Di Salvo, ceo del Porto di Tropea e ideatore di questo importante trofeo – lo ritengo un importante traguardo per la vela calabrese, ma anche per il messaggio di sostenibilità ambientale a cui questo sport ci richiama. E – chiude Di Salvo – l’altura a Tropea, ha regalato questo fine settimana l’emozione del vento incanalato in un paesaggio sempre mozzafiato».

«Una preziosa collaborazione, quella con il Porto di Tropea – dice il presidente del Circolo Velico Santa Venere, Gianfranco Manfrida – che si tramuta in impegno e sostegno al campionato di vela d’altura. Le barche partecipanti usufruiscono infatti dell’ospitalità presso la struttura del Porto di Tropea, dove non mancano accoglienza, assistenza logistica e anche quest’anno il cordiale saluto di benvenuto con l’aperitivo sul terrazzo del Marina yacht club».  La conclusione delle regate di Tropea è prevista nel week end dopo Pasqua, i prossimi 16 e 17 aprile. Questa nuova tappa prevede l’arrivo di altre imbarcazioni da Reggio Calabria e, proprio da Tropea, sarà dato lo start anche alla tappa lunga del 22 aprile con la quale gli equipaggi raggiungeranno la città dello Stretto per la Beneteau Cup, competizione velica che chiude il campionato invernale e si svolgerà nelle acque antistanti il lungomare Falcomatà dal 23 al 25 aprile. A giugno poi, sarà sempre Tropea ad ospitare la “Cyclops Route “, con equipaggi provenienti da tutta Italia per una regata tra le isole Eolie le coste del mito.

LEGGI ANCHE: Successo per il triangolare e il torneo di pallavolo organizzato dalla PlayGround a Pizzo

A Vibo la gara amatoriale per promuovere l’attività sportiva orienteering

Successo ai Campionati mondiali di sollevamento pesi per il vibonese Simone Abati

Articoli correlati

top