Carattere

Al via da oggi in tre comuni una campagna di abbattimento selettivo disposta dalla Regione. Interessati Fabrizia, Maierato e Pizzo dove gli animali si spingono sempre più spesso in prossimità dell’abitato

Ambiente

In seguito alle numerose segnalazioni e alle note problematiche causate dalla presenza di cinghiali sul territorio provinciale e, soprattutto, in prossimità di centri abitati e di insediamenti abitativi e produttivi, il competente settore della Regione Calabria ha disposto un intervento di abbattimento selettivo nei territori di tre comuni del Vibonese: Pizzo, Maierato e Fabrizia. La campagna, che ha preso il via oggi e che durerà fino al 25 giugno (con esclusione dei martedì e dei venerdì compresi in questo periodo), sarà affidata ai selettori autorizzati dalla stessa Regione, tramite l’uso di carabina di precisione in appostamento fisso dalle 4 alle 7 e dalle 17 alle 21.30. A Maierato le località interessate sono: Scrisi, Mergolo, Addenci, Fischia, Caldara, Nucara, Musco, Acquasalita, Mujuni, Mastrogiorgio, Azienda Callipo, Pragata, Sambuco e Cutà. A Fabrizia nelle località Stanco e Prassica. A Pizzo, infine, l’intervento si concentrerà in alcune zone dalle quali si ritiene provengano i cinghiali che abitualmente raggiungono anche aree densamente abitate. Nel dettaglio, i selettori opereranno a Pizziddu, Licastro, Carbonaro, Piruneddu, Verussa, Gesumaria e Scrisi

Relativamente alla questione, è stato lo stesso sindaco napitino Gianluca Callipo ad informare dell’avvio della campagna di abbattimento selettivo. «Nelle ultime settimane - spiega - ho ricevuto numerose segnalazione per la problematica dei cinghiali, che sempre più spesso si spingono dalla collina di Maierato fino al centro abitato di Pizzo, soprattutto nei quartieri a monte di via Nazionale. Ho spiegato che il Comune non può intervenire su tale materia, la cui competenza era prima della Provincia ed ora è della Regione. Abbiamo però fatto diverse segnalazioni agli Enti competenti ed a seguito dell’ultima nota scritta fatta qualche giorno fa, ho ricevuta dalla Regione comunicazione degli interventi di abbattimento».

LEGGI ANCHE:

A Pizzo i cinghiali sono di casa tra auto e palazzi (VIDEO)

Pizzo, la famiglia di cinghiali che ha preso “casa” nei pressi di via Nazionale

Danni alle colture e fobia tubercolosi, gli agricoltori vibonesi non si arrendono ai cinghiali (VIDEO)