lunedì,Luglio 26 2021

Serra, i consiglieri Procopio e Tassone insistono: «È emergenza rifiuti»

Gli esponenti della minoranza fanno riferimento allo sversamento di percolato vicino ad un affluente del fiume Ancinale, ma anche a un discutibile servizio di raccolta

Serra, i consiglieri Procopio e Tassone insistono: «È emergenza rifiuti»
Operatori ecologici durante il turno di lavoro
Il consigliere Antonio Procopio

«Le notizie che leggiamo sulla stampa, riguardo ai controlli effettuati dai Carabinieri Forestali a seguito dello sversamento di percolato vicino ad un affluente del fiume Ancinale, testimoniano lo stato di emergenza del settore e confermano come sarebbe stato utile adottare scelte capaci di guardare al futuro. Invece, l’amministrazione comunale ha preferito rimanere nella provvisorietà non avendo una visione e una strategia». I consiglieri di opposizione al Comune di Serra San Bruno Antonio Procopio e Luigi Tassone insistono nel criticare l’amministrazione comunale che, a loro avviso, «avrebbe dovuto dare seguito al progetto innovativo di raccolta e gestione dei rifiuti che hanno ereditato e realizzare una piattaforma” e chiedono “immediati correttivi”».[Continua in basso]

In caso di dubbi – sottolineano sempre gli esponenti di minoranza – «avrebbero potuto rimodulare il progetto sugli aspetti secondari, ma hanno deciso di scompaginare un assetto che avrebbe funzionato e dato una grande spinta all’efficienza del sistema. Questa settimana – proseguono i due – era già saltata la raccolta dei rifiuti indifferenziati, adesso è stato comunicato che salterà anche la raccolta dell’organico. La sensazione è che, al di là delle problematiche regionali, ci sia uno stato di confusione locale che si aggiunge all’incapacità politico-amministrativa. Un mix che produce conseguenze nefaste per il turismo, oltre che in termini di disagi e danni d’immagine per la comunità. Forse la maggioranza si sta rendendo conto che per amministrare servono competenze, serietà ed impegno e non certo gli spettacoli da cabaret che abbiamo osservato sui palchi e sui social».

Il consigliere Luigi Tassone

Infine, «per il bene di Serra», i due consiglieri comunali invitano l’amministrazione «a ravvedersi rapidamente e a consentire l’esplicazione di un progetto che, con ogni probabilità, avrebbe evitato i problemi esplosi in questi giorni. Purtroppo, oggi i cittadini devono fare i conti con rifiuti sparsi per la città e con altri rifiuti che sono stati costretti a tenere in casa».

top