Acqua sporca a Santa Domenica, continuano i disagi e le proteste

Cittadini esasperati e rischi per la salute. Un problema che si trascina da oltre tre anni e che aspetta una risoluzione definitiva

Cittadini esasperati e rischi per la salute. Un problema che si trascina da oltre tre anni e che aspetta una risoluzione definitiva

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ancora disagi a Santa Domenica di Ricadi a causa dell’acqua sporca che continua ad arrivare nelle abitazioni di diversi cittadini. Un problema che va avanti da anni nonostante l’interessamento del sindaco, Giulia Russo, gli incontri in Prefettura a Vibo e gli impegni promessi dalla Sorical. In passato un esposto, con relativa raccolta di oltre 1.400 firme, è stato inviato anche alla Procura di Vibo Valentia e diverse sono state le denunce anche da parte di Legambiente e del suo responsabile Franco Saragò. Il comitato “Acqua sporca Santa Domenica” è inoltre da ormai tre anni impegnato a portare alla luce tutte le criticità, ma la problematica appare ben lontana dall’essere risolta una volta per tutte. I cittadini, ormai esasperati, non sanno più a chi rivolgersi e meditano una mobilitazione collettiva capace di attirare l’attenzione delle istituzioni a più livelli. Una situazione intollerabile, insomma, che mette a rischio la salute umana, lede l’immagine dell’intero paese e crea non pochi disagi a diverse attività commerciali (bar, ristoranti, gelaterie e pizzerie), la cui risoluzione non può essere ulteriormente rimandata.    LEGGI ANCHE: Acqua sporca a Ricadi, incontro fra amministratori e Sorical

Informazione pubblicitaria

Acqua sporca a Santa Domenica di Ricadi, continua l’emergenza (VIDEO)

Acqua sporca a Santa Domenica di Ricadi: chiesti interventi risolutivi

Acqua sporca a Ricadi, Comune e Sorical concordano pulizia straordinaria della rete idrica

Acqua sporca a Ricadi e lungo la costa, il comitato torna all’attacco