Acqua sporca a Ricadi, incontro fra amministratori e Sorical

La società comunica di aver approntato un piano di investimenti che non può essere avviato per l’eccessiva esposizione creditoria verso i Comuni serviti. Si pensa ad un incontro pubblico con i cittadini

La società comunica di aver approntato un piano di investimenti che non può essere avviato per l’eccessiva esposizione creditoria verso i Comuni serviti. Si pensa ad un incontro pubblico con i cittadini

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I problemi idrici che si stanno registrando nel comune di Ricadi sono stati affrontati questa mattina, nella sede centrale della Sorical, dal sindaco Giulia Russo, dal vicesindaco Patrizio Cuppari, dal commissario della Sorical Luigi Incarnato e dal direttore dell’area operativa Sergio De Marco. E’ quanto rende noto, attraverso un comunicato stampa, la stessa Sorical. Il primo cittadino di Ricadi ha chiesto alla Sorical la disponibilità ad aumentare l’erogazione dell’acqua al serbatoio comunale Bagneria dopo il provvedimento dell’Asp di Vibo Valentia che ha disposto la chiusura di un pozzo comunale per la presenza di nitrati in quantità lievemente sopra i parametri di legge. Sorical, nell’ambito della disponibilità delle risorse idriche disponibili dall’impianto Medma, si è impegnata a fornire il giusto quantitativo di risorsa idrica. Nel corso della riunione si è discusso della causa dei fenomeni di torbidità dell’acqua e delle possibili soluzioni. Sorical, nei giorni scorsi, in accordo con il Comune, ha inoltre riavviato una campagna di spurgo della rete interna e del sistema di adduzione proveniente dall’impianto Medma. “Probabilmente – ha spiegato l’ingegnere De Marco – i fenomeni segnalati dai cittadini sono da ascriversi a temporanee mobilizzazioni di depositi di ferro e manganese formatisi negli anni e prima che entrasse in funzione la nuova sezione filtrante dell’impianto Medma. In ogni caso è stata già attivata l’area tecnica per una verifica e una nuova campagna di spurgo nella zona segnalata”. Nel corso della riunione, il commissario Luigi Incarnato ha fatto presente che c’è l’impegno da parte di Sorical a risolvere le problematiche di comuni come Ricadi a forte vocazione turistica per l’aumento considerevole della popolazione servita nei mesi estivi. La società ha approntato un corposo piano di investimenti che non può essere avviato per l’eccessiva esposizione creditoria verso i Comuni serviti, che ha raggiunto i 200 milioni di euro. Sorical si è resa disponibile ad un incontro pubblico con i cittadini di Ricadi, su iniziativa dell’amministrazione comunale.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Acqua sporca a Santa Domenica di Ricadi, continua l’emergenza (VIDEO)

Acqua a Ricadi, Legambiente e Comitato cittadino chiedono intervento del prefetto

Acqua e divieti nel comune di Ricadi: il Psi incalza il sindaco

Acqua e divieti a Ricadi: cittadini e Legambiente critici con Comune e Asp