domenica,Maggio 19 2024

Vibo, messa in sicurezza del territorio: iniziati i lavori nella frazione San Pietro

Ad annunciare la realizzazione degli interventi è l'assessore ai Lavori pubblici Giovanni Russo

Vibo, messa in sicurezza del territorio: iniziati i lavori nella frazione San Pietro
La strada per San Pietro chiuso e nel riquadro l'assessore Giovanni Russo

“Attraverso la realizzazione degli interventi previsti sarà possibile mitigare le criticità idrogeologiche manifestatesi nella zona di San Pietro di Bivona a cavallo dei reticoli idrografici dei Fossi Calzone e Garavati e consentire la riattivazione in sicurezza della viabilità comunale”. A renderlo noto è l’assessore ai Lavori pubblici al Comune di Vibo Valentia, Giovanni Russo. Tra gli interventi vi è la sistemazione del muro crollato in prossimità del Fosso Gravati. “Verranno messe in sicurezza le opere esistenti, – spiega l’assessore – scatolare e briglia finale, quindi realizzate due nuove briglie, ognuna alta 4.5 m, opportunamente ammorsate sia sul fondo che nelle sponde, e quindi la sottofondazione della briglia esistente e il suo ammorsamento sulle sponde e in ultimo sarà realizzato il muro di contenimento della sede stradale e il rifacimento della stessa”. [Continua in basso]

Altro intervento interesserà la strada per San Pietro. “A partire da circa 100 m dall’imbocco della strada comunale per San Pietro – prosegue Giovanni Russo – si sono verificati una serie di dissesti localizzati in particolare sul muro di contenimento stradale, lato monte, che hanno provocato l’apertura di alcune fessure nel muro, e l’abbassamento localizzato del piano stradale, per un’ altezza di circa 50 cm, in corrispondenza delle fessurazioni più importanti verificatesi nel muro di contenimento. Area che si trova all’interno del corpo frana segnalato nelle carte del Rischio Geomorfologico del Piano di Bacino Stralcio per l’Assetto Idrogeologico redatto dalla ex Autorità di Bacino della Regione Calabria. Si provvederà, pertanto, alla demolizione e rifacimento del tratto stradale danneggiato dalla frana e contestualmente al consolidamento del muro di contenimento monte strada”.

Giovanni Russo

Considerati, inoltre, i vari scivolamenti che hanno interessato il versante a valle della strada dovuti all’erosione del corso d’acqua che passa ai piedi del versante del Fosso Calzone “si ritiene necessario limitare i fenomeni erosivi che si instaurano sullo stesso versante per effetto dell’erosione provocata dal corso d’acqua e del dilavamento provocato dalle acque di ruscellamento attraverso la realizzazione di protezioni spondali con tecniche di ingegneria naturalistica. Allo stesso tempo si interverrà sull’asta principale del Fosso Calzone a valle dell’attraversamento allo scopo di limitare la pendenza del corso d’acqua attraverso la realizzazione di due briglie in calcestruzzo armato”, ha chiarito ancora l’assessore Russo. Sulla sommità della collina compresa tra l’attraversamento del Fosso Calzone e l’attraversamento del Fosso Garavati “si procederà alla regimazione delle acque di ruscellamento che si originano dal versante ivi compreso attraverso la realizzazione di un drenaggio superficiale costituito da un fosso di scolo con pendenza est ovest e recapito finale nel Fosso Calzone. L’intervento – conclude Giovanni Russo – sarà completato con la realizzazione di un sistema di monitoraggio attraverso l’installazione di un inclinometro, un piezometro e una stazione meteo, tale sistema consentirà il monitoraggio dei fenomeni gravitativi in corso”.

LEGGI ANCHE: Vibo, a Palazzo Luigi Razza nasce l’ufficio dedicato al Pnrr

Comune di Vibo, Rigenerazione urbana: occorrono progettisti per realizzare le opere

Strada per San Pietro ancora chiusa, dura replica dell’assessore Russo ad Azione

Articoli correlati

top