domenica,Luglio 21 2024

L’associazione “Le Tarme”, divulgatrice di tradizioni a contatto con la natura

L'ultimo evento è stato "A Cogghiuta", per celebrare anche i riti magici in occasione della festa di San Giovanni

L’associazione “Le Tarme”, divulgatrice di tradizioni a contatto con la natura

Grande successo, a cinque mesi dall’apertura, per l’associazione culturale “Le Tarme”, presieduta da Anna Maria Pugliese, con il supporto del vicepresidente Anthony Greco e la segretaria Rosalba Romano. Il sodalizio ha trovato il consenso di molti grazie ai laboratori artistici e artigianali rivolti sia ai bambini che agli adulti. Corsi di teatro, arte, musica, musicoterapia, yoga, tessitura, danze del sud Italia, strumento e coro, sono le attività che la compagnia svolge per la collettività, accompagnate da spettacoli e altre iniziative volte a sviluppare l’arte creativa quanto più possibile. «In primavera – ha spiegato la presidente Anna Maria Pugliese -, abbiamo deciso di presentare le nostre attività all’aria aperta per essere più a contatto con la natura».

Una delle ultime attività svolte dall’associazione, che ha avuto molto successo di pubblico, è stata “A Cogghiuta – Alla scoperta delle erbe di San Giovanni” organizzata nella frazione di Brattirò di Drapia per la festività di San Giovanni con la collaborazione di “Opuntia” di Stefania Barillaro, guida ambientale escursionistica ed erborista, alla ricerca delle erbe spontanee del luogo. «Il primo incontro fatto all’associazione – ha aggiunto la Pugliese -, si è svolto a maggio ed è stato dedicato alle erbe spontanee commestibili, con trekking alla fiumara per riscoprire percorsi nella natura e bellezze dimenticate del nostro paese, oltre ad una sessione dedicata al riconoscimento delle tante piante selvatiche presenti e alla trasformazione fitoterapica e culinaria delle stesse. A giugno, è sembrato doveroso dedicarlo a San Giovanni e a tutti i rituali tradizionali che caratterizzano la giornata: raccolta di erbe magiche, aneddoti, usi, proprietà e fuoco propiziatorio dedicato al sole. L’intento è quello di mandare avanti le tradizioni in tutte le loro sfaccettature, di svolgere attività per il benessere della persona, valorizzare il territorio e le persone che ci vivono, sempre in connessione con la natura».

LEGGI ANCHE: Drapia, la Proloco organizza corsi di formazione per l’utilizzo del defibrillatore

Microchip gratuito per cani e gatti, l’iniziativa Lav fa tappa a Caria e Brattirò

Drapia, tutto pronto per la presentazione del progetto di contrasto alla povertà educativa

top