domenica,Febbraio 25 2024

Parghelia, aggiudicati i lavori per il depuratore “Le Grazie”

Il progetto esecutivo disposto dall'Ufficio tecnico comunale di Parghelia, trae origine dal sopralluogo congiunto di tecnici regionali e Calabria Verde

Parghelia, aggiudicati i lavori per il depuratore “Le Grazie”
Foto di repertorio
Parghelia, depuratore consortile “Le Grazie”

I lavori di protezione ambientale che il Comune di Parghelia intende effettuare sul depuratore consortile “Le Grazie”, sono stati aggiudicati alla Cal Progetti di Vibo Valentia (gestore dell’impianto e delle afferenti stazioni di sollevamento), in avvalimento con la ditta Calabro Inerti srl di Torano Castello per un importo complessivo di circa 745mila euro a fronte di un finanziamento regionale di circa 800mila euro. Il progetto in questione, presentato alla Regione Calabria nell’ambito degli interventi di “Potenziamento delle infrastrutture con priorità alle reti di distribuzione, fognarie e depurative per usi civili”, trae origine dal sopralluogo congiunto del 24 marzo 2023 fra i tecnici regionali, Calabria Verde e il responsabile dell’Ufficio tecnico comunale di Parghelia Salvatore Suppa. Proprio in quella data, è stata «verificata l’effettiva condizione di funzionamento degli impianti di depurazione comunali e previste, laddove necessarie – si legge nella determina -, azioni risolutive delle criticità riscontrate dal dipartimento regionale “Territorio e tutela dell’ambiente”» nel precedente sopralluogo dell’8 marzo 2023. Sulla struttura consortile, gravano quindi i «malfunzionamenti di alcune apparecchiature presenti nelle varie sezioni dell’impianto di depurazione, sia lato monte che lato mare; la messa a norma delle cabine di media tensione a servizio degli impianti di sollevamento fognario denominati S7, S22, S23 e quelle a servizio del depuratore “Le Grazie” lato mare e lato monte; il rifacimento dei quadri elettrici di bassa tensione a servizio dei sollevamenti S7 ed S22 nonché la fornitura di un nuovo gruppo elettrogeno di emergenza a servizio della stazione di sollevamento finale denominata S23». Stando al progetto esecutivo predisposto dall’Ufficio tecnico del Comune di Parghelia, gli interventi da eseguire saranno dunque «volti a conseguire un livello più alto di protezione ambientale» e saranno «necessari a garantire, oltre alla conformità normativa, adeguati livelli di protezione delle acque di balneazione correlate alla salute pubblica».

Parghelia, la Regione finanzia la manutenzione straordinaria del depuratore “Le Grazie”

Parghelia scelta per la tre giorni di “Taxi Verde Servizio Civile”

Parte da Rombiolo il concorso fotografico dedicato ai siti culturali minori

top