martedì,Giugno 25 2024

Sporcizia e degrado, a Ricadi l’opposizione denuncia: «Accessi alle spiagge impraticabili»

Il gruppo “Uniti per Ricadi”: «Cittadini indignati. L’amministrazione trascura le esigenze della collettività»

Sporcizia e degrado, a Ricadi l’opposizione denuncia: «Accessi alle spiagge impraticabili»

«Accessi alle spiagge impraticabili». È la denuncia del gruppo di opposizione “Uniti per Ricadi” che, in una nota stampa, interviene in merito alla situazione degli arenili: «Siamo ormai a giugno e ancora non sono stati sistemati gli accessi pubblici al mare». La minoranza evidenzia situazioni di degrado con la presenza di «fossi pieni di detriti e rifiuti».

Nonostante le innumerevoli ditte impegnate e l’enorme spesa per centinaia di migliaia di euro in pulizia strade, decoro urbano e verde pubblico, le foto di questa mattina parlano chiaro. Da aggiungere – rimarca il gruppo – che da settembre 2020 ad aggi sono stati spesi (non si sa come e dove) oltre 600 mila euro di asfalto».

«Eppure – analizza il sodalizio politico – anche per l’accesso al mare del Petrario, qualche anno fa attrezzato per facilitare il raggiungimento della spiaggia per le persone che hanno più difficoltà, troviamo in bella vista le famose fioriere in cemento». Un «simbolo dello sperpero di denaro pubblico», per adornare «una rampa distrutta che non consente a nessuno il passaggio».

“Uniti per Ricadi” chiosa: «Sporcizia, materiale di risulta, ingombranti abbandonati. Superfluo aggiungere che i cittadini sono ormai stufi ed indignati nei confronti di amministratori che badano esclusivamente agli interessi privati e di pochi altri potenti, trascurando le esigenze della collettività».

Articoli correlati

top