domenica,Settembre 19 2021

Aggressione a medico dopo controllo a panificio, in aula a Vibo teste dell’accusa

Deposizione del dottore Pilieci che ha ripercorso dinanzi al Tribunale i drammatici momenti dell’aggressione al collega Carnovale. Sotto processo i titolari dell’esercizio commerciale

Aggressione a medico dopo controllo a panificio, in aula a Vibo teste dell’accusa

Escussione in aula stamane del dottore Salvatore Pilieci nel processo che vede imputati Pasquale D’Andrea, 37 anni, e Angelo D’Andrea, 65 anni, entrambi di Vibo e titolari di un panificio, accusati di lesioni aggravate ai danni di Fortunato Carnovale , 72 anni, di Piscopio, medico all’epoca in servizio al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Vibo e vittima di una violenta aggressione avvenuta nel marzo 2017 quando proprio insieme al collega Pilieci si era recato al panificio del Rosario per effettuare un controllo igienico-sanitario.
Dinanzi al Tribunale di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Anna Moricca, il dott. Pilieci ha ripercorso i fatti oggetto dell’aggressione, ricordando di aver rischiato anche lui di prenderle di santa ragione. Dopo l’esame del teste da parte del pm, è toccato all’avvocato di parte civile Sabatino Falduto e poi all’avvocato Santo Cortese (difensore degli imputati) porre diverse domande al dottore Pilieci che ha sostanzialmente confermato quanto reso in sede di sommarie informazioni.
Sono state ripercorse tutte le fasi al centro del processo, con il dott. Pilieci che in aula ha ricordato l’accertamento ispettivo e l’aggressione ai danni del dottore Carnovale avvenuta all’esterno del panificio. Prima del rinvio dell’udienza al 19 novembre è stato ascoltato in aula anche un teste di polizia giudiziaria della Guardia di finanza che ha condotto parte dell’attività investigativa.

LEGGI ANCHE: Aggressione al dottore Carnovale a Vibo, a giudizio i D’Andrea

Medico aggredito in un panificio a Vibo. Trasferito in ospedale

Medico picchiato a Vibo, l’Ordine adotta un documento programmatico contro la violenza

top