Liceo Berto, ore decisive per il trasferimento delle classi del plesso Soriano

Convocato per domattina in Prefettura a Vibo un vertice alla presenza delle parti in causa: Provincia, istituto scolastico e proprietà. Uffici provinciali al lavoro per risolvere definitivamente l’annosa questione dei fitti

Convocato per domattina in Prefettura a Vibo un vertice alla presenza delle parti in causa: Provincia, istituto scolastico e proprietà. Uffici provinciali al lavoro per risolvere definitivamente l’annosa questione dei fitti

Informazione pubblicitaria
La protesta dello scorso anno
Informazione pubblicitaria

Poche ore ancora per definire le sorti delle classi del Liceo Scientifico “Giuseppe Berto” di Vibo destinate ad essere trasferite da Palazzo Soriano – edificio privato nel quale sono state finora ospitate – ad un’ala dell’Istituto tecnico per geometri. Soluzione individuata dall’Ufficio Edilizia scolastica della Provincia – guidato da Carolina Bellantoni – e portata avanti dall’Ente presieduto da Salvatore Solano dopo l’ingiunzione di rilascio dell’immobile ricevuta dalla proprietà il 3 giugno scorso. Domani, alle ore 10, in Prefettura è previsto un vertice al quale prenderanno parte, oltre al prefetto Francesco Zito e al presidente della Provincia Solano, la dirigente scolastica Caterina Calabrese, il proprietario dell’immobile Girolamo Soriano e il deputato del Movimento Cinque Stelle Riccardo Tucci. Sul tavolo la questione che vede la Provincia impossibilitata, per le note ragioni di bilancio, a procedere alla stipula di un contratto della durata di sei anni (così come richiesto dalla proprietà) per un importo annuo che allo stato si aggira sui 220mila euro. Tra le ipotesi che verranno vagliate nel vertice vi è anche il temporaneo rinnovo dell’attuale accordo per un anno. Soluzione che potrebbe concretizzarsi solo nell’eventualità in cui la Provincia riuscisse a reperire le risorse economiche tra le pieghe del suo bilancio incassando poi il placet della proprietà. L’opzione più probabile resta comunque il trasferimento delle classi al Geometri così come da soluzione individuata dagli uffici provinciali. Eventualità avversata dagli studenti che hanno manifestato nei giorni scorsi davanti al loro istituto scolastico, supportati dai loro genitori e da alcuni docenti nonché da diversi esponenti politici che hanno colto l’occasione per esprimere parole di condanna per il trasferimento senza tuttavia offrire una soluzione al di fuori di un generico appello al dialogo tra le parti. Nel frattempo gli uffici della Provincia, nelle more della trattativa, sarebbero al lavoro per individuare una soluzione definitiva all’annosa questione degli affitti degli istituti scolastici nel non facile tentativo di riportare sotto l’egida del patrimonio pubblico l’intero capitolo edilizia scolastica e non lasciare più sacche di spesa – a costi esorbitanti per le asfittiche finanze dell’Ente – in mano privata.   

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHELiceo Scientifico, è il giorno dello sgombero: scatta la protesta

Da alunno negli anni ’70 a docente oggi: non voglio assistere alla morte del Liceo “Berto”

Liceo Scientifico, sgombero rinviato. Gli studenti: «Vogliamo stare qua» – Video

Vibo, il liceo “Berto” sotto sfratto: deve sgomberare entro il 30 giugno – Video