domenica,Maggio 16 2021

Pizzo, dimissioni del presidente di “Mangia&Bevi”. Il sindaco Callipo: «spero ci ripensi»

PIZZO - «È con grande rammarico che apprendiamo la decisione del presidente dell'associazione di categoria Mangia & Bevi di dimettersi,

soprattutto in considerazione delle motivazioni che sono alla base della sua scelta, cioè la scarsa partecipazione alla vita associativa della maggioranza degli iscritti».

Così il sindaco Gianluca Callipo ha commentato le dimissioni annunciate da Samuele Di Iorgi, promotore e presidente dell’associazione che riunisce 24 esercizi commerciali della ristorazione che operano nel centro storico di Pizzo.

«Sono significativi i motivi addotti da Di Iorgi nel lasciare la sua carica e confermano l’impegno concreto che ha messo in questa importante iniziativa – continua Callipo -. Non sono rari i casi in cui nuove associazioni vengano create soltanto per dare ai loro promotori visibilità, senza alcuna concreta volontà di operare e collaborare per la crescita della nostra città. Non è questo il caso di Mangia & Bevi, che in pochissimi mesi ha saputo proporsi come valido interlocutore del Comune, come in occasione della stesura del nuovo regolamento Cosap per la concessione di spazi pubblici dati in concessione. Il contributo dell’associazione e del suo presidente è stato fondamentale per modulare al meglio il nuovo disciplinare e adottare soluzioni in grado di ridurre le spese degli esercizi commerciali, come nel caso della proposta, accolta dall’Amministrazione, di prevedere tre tipologie di canoni: annuale, stagionale e misto. Diverse proposte, poi, sono state fatte dall’associazione anche in materia di agevolazioni fiscali o di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, come il progetto che prevede l’istallazione in piazza di un eco-compattatore per il riciclo di bottiglie di plastica e lattine».

L’auspicio del primo cittadino, quindi, è che Di Iorgi torni sulla sua decisione, ma soprattutto che i suoi colleghi esercenti comprendano in pieno l’importanza di una più puntuale partecipazione alla vita dell’associazione di cui fanno parte.

«Di Iorgi ha ragione quando sostiene la necessità che tutti si impegnino attivamente, partecipando alle assemblee e portando il proprio contributo di idee e proposte, soprattutto in considerazione del fatto che gli esercizi commerciali che operano nel centro storico di Pizzo hanno un ruolo importantissimo per l’economia e l’immagine della nostra città, nota anche per i numerosi bar e ristoranti che attirano migliaia di visitatori e turisti – conclude Callipo -. Quindi ci auguriamo che il segnale che ha voluto lanciare il presidente di Mangia & Bevi venga colto e possa così continuare a guidare questo importante sodalizio».

top