Veicolo dell’Ased bloccato e dato alle fiamme

Grave atto criminale ai danni della ditta rifiuti. Mentre un operaio stava svolgendo il servizio di raccolta, è stato bloccato e fatto scendere dal veicolo; muniti di liquido infiammabile, hanno dato fuoco all’automezzo. Il fatto è avvenuto attorno alla mezzanotte nei pressi di viale Affaccio.

Grave atto criminale ai danni della ditta rifiuti. Mentre un operaio stava svolgendo il servizio di raccolta, è stato bloccato e fatto scendere dal veicolo; muniti di liquido infiammabile, hanno dato fuoco all’automezzo. Il fatto è avvenuto attorno alla mezzanotte nei pressi di viale Affaccio.

Informazione pubblicitaria

Persone incappucciate hanno bloccato e dato alle fiamme un automezzo della ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti in città, la Ased, dopo aver fatto scendere il conducente. Il grave episodio è avvenuto attorno alla mezzanotte nei pressi di viale Affaccio, in via Giovanni XXIII; mentre l’operatore stava svolgendo il servizio, è stato fermato e costretto ad scendere dal mezzo.

I criminali hanno cosparso di liquido infiammabile il veicolo, dopodiché hanno provveduto a dargli fuoco. Sul posto le forze dell’ordine, che hanno immediatamente avvisato i Vigili del fuoco, giunti repentinamente. Nel frattempo sono state avviate le indagini, attraverso le quali si cercherà di fare luce, nonostante sia evidente la matrice dolosa. Un atto sfacciato, che non fa altro che alimentare il clima di tensione a Vibo Valentia.