domenica,Dicembre 4 2022

No al concerto di Merante, Associazione nazionale antiracket plaude al sindaco di Nardodipace

Antonio Demasi ha annullato l'esibizione della cantante folk nota per aver inneggiato alla 'ndrangheta in alcuni suoi brani. I vertici di "In Movimento per la Legalità": «Un esempio per gli altri amministratori»

No al concerto di Merante, Associazione nazionale antiracket plaude al sindaco di Nardodipace
Il sindaco di Nardodipace, Antonio Demasi

L’Associazione nazionale antiracket e antiusura “In Movimento per la Legalità” plaude alla decisione del sindaco di Nardodipace Antonio Demasi «di annullare il concerto della cantante folk Teresa Merante. Quest’ultima, nota alle cronache per avere eseguito nel tempo dei brani inneggianti alla criminalità ed in particolare alla ‘ndrangheta». La decisione del sindaco Demasi – sostengono congiuntamente in una nota il presidente dell’Associazione Nino Randisi e la vice presidente Maria De Fazio che è referente per la Calabria – deve costituire un esempio anche per gli altri amministratori che ospitano nei loro comuni esibizioni di questi neomelodici espressione della più bassa e bieca sottocultura mafiosa e criminale». L’Associazione, infine, ringrazia «le forze dell’ordine e i questori che intervengono, assieme a coraggiosi sindaci come Demasi, nel bloccare ed impedire le esibizioni di tali soggetti che costituiscono, da sempre, una forte attrattiva per quella parte di società che non persegue i valori della legalità e della giustizia».

Articoli correlati

top