Incidente mortale a Pizzo, c’è un indagato

Sabato scorso il terribile scontro tra un’auto e un bus costato la vita a due donne lungo la Statale 18. L’ipotesi di reato è quella di omicidio stradale

Sabato scorso il terribile scontro tra un’auto e un bus costato la vita a due donne lungo la Statale 18. L’ipotesi di reato è quella di omicidio stradale

Informazione pubblicitaria
La scena dell'incidente

C’è un indagato per il tragico incidente che lo scorso sabato 9 luglio è costato la vita a due donne, Teresa Consiglio 44 anni di Pizzo e Marianna Iorfino, 41 anni di Triparni, che si trovavano a bordo di un’auto travolta da un autobus il località Colamaio lungo la Statale 18 nel comune di Pizzo.

Scontro tra bus e auto a Pizzo, muore una donna

Si tratta dell’autista del mezzo pesante, L. V., 66 anni, raggiunto da un avviso di garanzia emesso dal sostituto procuratore di Vibo Valentia Benedetta Callea.

Incidente mortale a Pizzo, sale il bilancio delle vittime

Si tratta di un atto dovuto per chiarire le sue eventuali responsabilità in ordine al reato di omicidio stradale. Allo stesso indagato è stata poi comminata una sanzione di 338 euro e 3 punti della patente, per eccesso di velocità. Nel corso delle indagini sarebbe infatti emerso il dato che il bus procedeva alla velocità di circa 100 km/h anziché ai 70 previsti. Ulteriori dettagli in ordine all’esatta dinamica dell’incidente potrebbero arrivare dalle immagini catturate dalle telecamere di sorveglianza presenti nei pressi del luogo dell’impatto mortale nonché dagli accertamenti che verranno effettuati da un consulente tecnico.