Armi e munizioni, un arresto e una denuncia a Maierato

Attività di controllo dei carabinieri che hanno sequestrato un fucile e una baionetta oltre a centinaia di proiettili
Attività di controllo dei carabinieri che hanno sequestrato un fucile e una baionetta oltre a centinaia di proiettili
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un arresto per detenzione di arma clandestina, ricettazione e detenzione abusiva di armi ed una denuncia per detenzione abusiva di armi. Questo il bilancio di un’attività di controllo dei carabinieri della Stazione di Maierato con l’ausilio dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria e del 14° Battaglione di Vibo Valentia. Agli arresti è finito un pastore rumeno che vive a Maierato. Nel corso di una perquisizione domiciliare i militari di Maierato – che sono la forza di polizia preposta al controllo della legittima detenzione di armi nei comuni di Maierato e Filogaso – hanno trovato un fucile con matricola abrasa e centinaia di munizioni illegalmente detenute. La casa in uso al pastore è di un uomo del luogo e la perquisizione si è estesa anche in un altro immobile di sua proprietà, ove risiede. All’interno della cassaforte, i militari hanno trovato una baionetta mai denunciata alle autorità. Quest’ultimo è stato così deferito in stato di libertà e dovrà rispondere di detenzione abusiva di armi. Diversa la posizione del pastore che, tratto in arresto è stato tradotto presso la casa circondariale per possesso di arma clandestina, ricettazione e detenzione abusiva di armi e munizioni.

Informazione pubblicitaria