Stalking, Riesame revoca misura per un giovane vibonese

Gli episodi al centro delle contestazioni della Procura di Lamezia coprono un arco temporale che va da gennaio ad agosto
Gli episodi al centro delle contestazioni della Procura di Lamezia coprono un arco temporale che va da gennaio ad agosto
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, in accoglimento delle argomentazioni difensive, ha annullato l’ordinanza che disponeva la misura cautelare nei confronti di C. A. di Mileto, difeso dall’avvocato Tommaso Zavaglia. All’indagato viene contestato il reato di stalking, in quanto con condotte reiterate è accusato di aver molestato la sua ex fidanzata. In particolare, tra gennaio e febbraio dell’anno in corso, l’indagato si sarebbe lanciato in un inseguimento della ragazza con un tentativo di speronamento a Lamezia Terme. Quindi nell’agosto scorso avrebbe atteso la parte offesa nei pressi della propria abitazione nascosto dietro un cespuglio ed infine avrebbe inseguito la parte offesa con l’auto tentando nuovamente di fermarla. In tale arco temporale, il giovane di Mileto è anche accusato di aver tempestato di messaggi e chiamate a contenuto molesto la sua ex compagna. A seguito del Riesame, i giudici hanno quindi ora revocato nei confronti di C.A. la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna.

Informazione pubblicitaria