sabato,Maggio 25 2024

Minacce e stalking nei confronti dell’ex moglie a Vibo: un divieto di avvicinamento

Le indagini della Squadra mobile sono partite dopo una richiesta di aiuto al 113 da parte della donna, che dopo l'ennesima lite aveva riportato anche la rottura del setto nasale

Minacce e stalking nei confronti dell’ex moglie a Vibo: un divieto di avvicinamento

Allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento all’ex moglie. È la misura applicata dagli agenti della Squadra Mobile di Vibo Valentia nei confronti di un uomo accusato di stalking, per aver, sin dal 2020, posto in essere reiterate condotte di minaccia e molestia, cagionando un perdurante e grave stato di ansia e paura nonché fondato timore per l’incolumità, alla ex coniuge. Le indagini della polizia sono partite da una richiesta di aiuto al 113 da parte della donna, che ha riferito agli agenti che l’ex marito dopo l’ennesima lite l’aveva aggredita anche fisicamente, provocandole la frattura del setto nasale. [Continua in basso]

La donna, così come tutti i testimoni, sono stati immediatamente ascoltati dagli investigatori della Squadra Mobile per ricostruire, non senza difficoltà, anni di comportamenti persecutori. All’esito delle investigazioni, l’autorità giudiziaria ha disposto la misura cautelare eseguita nella serata del 20 febbraio, che impone all’uomo non soltanto di allontanarsi dalla casa familiare ove dimora la ex coniuge, ma di non potersi avvicinare oltre i 300 metri di distanza rispetto alla donna e ai luoghi da lei abitualmente frequentati.

LEGGI ANCHE: Incidente stradale sulla 522: grave un giovane di Tropea

Operazione Olimpo: l’operatività del clan La Rosa, ruoli e gerarchie per il controllo del territorio

Articoli correlati

top