Emergenza idrica a Cessaniti, il sindaco chiede l’istituzione di un tavolo tecnico

Il primo cittadino Francesco Mazzeo ha proposto la convocazione di una riunione istituzionale per evitare l'aumento dei disagi alla popolazione

Il primo cittadino Francesco Mazzeo ha proposto la convocazione di una riunione istituzionale per evitare l'aumento dei disagi alla popolazione

Informazione pubblicitaria
Il sindaco Francesco Mazzeo

Nuovo capitolo per l’emergenza idrica nel comune di Cessaniti. A seguito dei divergenti punti di vista sulla problematica tra Comune e Sorical, il sindaco Francesco Mazzeo ha proposto l’istituzione e la convocazione di un tavolo tecnico. Un incontro, quello richiesto, per vagliare e concretizzare tutte le iniziative possibili al fine di evitare l’aumento dei disagi nella popolazione. L’invito è stato inoltrato alla Regione Calabria, alla Provincia di Vibo Valentia, ai vertici Sorical e all’Anci.

«Le conclamate difficoltà idriche dovute in parte all’eccezionalità delle condizioni atmosferiche ed in parte ad una mancata programmazione di interventi strutturali sulla rete idrica e sulle fonti di approvvigionamento – precisa il primo cittadino – stanno causando notevoli difficoltà a tutta la popolazione calabrese».

Una situazione divenuta difficile da gestire soprattutto per famiglie con anziani, disabili e bambini, costretti a fare i conti con rigide razionamenti dell’acqua. In vista delle nuove ondate di caldo che porteranno aumenti delle temperature e dell’avvio del mese di agosto, con l’incremento dei turisti, s’intende dunque adottare soluzioni efficaci.

LEGGI ANCHE:

Emergenza idrica, la Sorical ribatte al Comune di Cessaniti

Crisi idrica a Cessaniti, chiesto alla Sorical il ripristino della fornitura

Carenza idrica, l’allarme della Sorical: «Il Vibonese vicino ai livelli di severa siccità»