Carattere

Il professionista di Soriano Calabro insignito nel corso della Triennale di Sofia ottenendo anche la medaglia d’oro con il progetto del ponte pedonale “Lávka Holešovice Karlín” di Praga

Il progetto premiato a Sofia
Cultura

L’architetto calabrese Francesco Schiavello ha vinto il primo premio “Grand Prix IAA Interarch 2018” e la Medaglia d’oro della World Triennal of Architecture di Sofia 2018. Schiavello, originario di Soriano Calabro, ha rappresentato l’Italia alla XV edizione della Triennale Mondiale di Architettura con quattro progetti internazionali, aggiudicandosi il primo premio con il progetto del ponte pedonale “Lávka Holešovice Karlín” di Praga. Il riconoscimento è andato anche agli altri progettisti e autori del progetto: Davide Coluzzi daz, Leonardo Venezia e Marco Peroni. Quello di Sofia è il terzo premio internazionale che l’architetto Schiavello riceve dopo i due premi “20+10+X World Architecture Community Award”, vinti il primo nel 2012 con la progettazione di piazza Vittorio Veneto, piazza a forma di stella marina per la città di Tropea, ed il secondo nel 2015 con la riqualificazione dell’Area ex-Comac di Soverato. La Triennale di architettura di Sofia è un evento dell’accademia Internazionale di Architettura, organismo non governativo Unesco, che rappresenta la più importante organizzazione mondiale di architettura. Vanta tra i suoi membri i più grandi nomi del settore: Sir Norman Foster, Zaha Hadid, Mario Botta, Renzo Piano, Richard Meier, Massimiliano Fuksas, Santiago Calatrava, solo per citarne alcuni.

LEGGI ANCHE:

L’architetto vibonese Francesco Schiavello alla Triennale di architettura di Sofia

Architettura, il sorianese Francesco Schiavello sbarca in Brasile con un avveniristico auditorium

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook