giovedì,Giugno 17 2021

Cultura, Nesci: «Vibo capitale del libro porterà ricchezza a tutta la regione»

Incontro della sottosegretaria con il sindaco Limardo, il presidente della Provincia Solano e il direttore del Sbv Floriani: «Il progetto migliorerà l’offerta culturale del nostro territorio

Cultura, Nesci: «Vibo capitale del libro porterà ricchezza a tutta la regione»
L'incontro della sottosegretaria Nesci a Vibo

«Ho potuto apprezzare, con vivo interesse, le iniziative messe in campo dal Comune di Vibo Valentia neo Capitale italiana del libro 2021». È quanto afferma in una nota stampa la sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale, Dalila Nesci, a seguito dell’incontro con la sindaca di Vibo Valentia Maria Limardo e Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese. Presenti alcune rappresentanze dei Comuni di Monterosso, Rombiolo, Limbadi, il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano, il giornalista Nicolino La Gamba e l’artista Vibonese Antonio La Gamba.

La promozione della lettura

«La lettura rappresenta uno strumento irrinunciabile per una circolazione della conoscenza in grado di favorire lo sviluppo culturale del nostro Paese, con riflessi sulla società, sulla politica e sull’economia», commenta la sottosegretaria. E aggiunge: «Nel corso degli anni, la città di Vibo, pur gravata da difficoltà finanziarie, ha sostenuto con determinazione numerose attività per la promozione del libro e la lettura. Mi piace ricordare, in particolare, la formazione del Sistema Bibliotecario Vibonese, caratterizzato da una rete di biblioteche di pubblica lettura del territorio, che nel corso di un trentennio è diventato un vero e proprio motore culturale per le attività culturali della nostra Regione».

Vibo capitale del libro

 Sempre secondo l’esponente 5s, «Vibo Capitale del Libro migliorerà l’offerta culturale, la crescita e l’inclusione sociale del nostro territorio e fornirà un importante presidio per il contrasto alla povertà educativa, in continuità con l’attività finora svolta, dovendo poter contare anche sul cofinanziamento da parte della Regione che spero integrerà risorse a riguardo». «Rivolgo pertanto un augurio di buon lavoro a tutti coloro che si stanno adoperando affinché questa opportunità si concretizzi davvero e rinnovo il mio supporto istituzionale all’iniziativa» conclude infine la sottosegretaria.

Articoli correlati

top