giovedì,Luglio 29 2021

ReVision Factory, il festival ispirato al letterato Palatino fa tappa anche a Vibo

L'evento si terrà a Corigliano Rossano, ma è anche prevista una mostra a palazzo Santa Chiara con artisti provenienti da tutta Italia

ReVision Factory, il festival ispirato al letterato Palatino fa tappa anche a Vibo

Si terrà dal 27 giugno al 25 luglio presso Palazzo San Bernardino a Corigliano-Rossano, trasformato in una piccola cittadella creativa, con una tappa al Polo culturale Santa Chiara, sede del Sistema Bibliotecario Vibonese, a Vibo Valentia, Capitale italiana del Libro, un Festival multidisciplinare di cultura contemporanea, intitolato ReVision Factory. Un progetto inedito e stimolante che ha individuato una visione strategica in Giovanni Battista Palatino, calligrafo e letterato, contemporaneo di Leonardo da Vinci, nato proprio a Rossano. Un personaggio di rilievo che diventa focus e pretesto per creare un incubatore capace di offrire espressivi diversi.

Nel titolo del progetto – è scritto in una nota – si possono riconoscere due sezioni separate. La prima (il termine ReVision) evoca il concetto di visione e l’idea di potenzialità in divenire. La seconda (Factory) prende a prestito il nome dello studio di Andy Warhol a New York, per richiamare il concetto di laboratorio creativo. Sul piano organizzativo, il format del progetto è centrato verso un’esperienza reale con i concetti di parola e segno grafico volti a ricreare immaginazioni alternative.
ReVision Factory è organizzato, con il sostegno del PAC 2014/2020, dall’associazione culturale Koinè. L’ideazione e direzione artistica è di Francesca Londino, curatrice d’arte e presidente di Koinè. La direzione tecnica è affidata a Settimio Ferrari, editore e giornalista. Il team curatoriale vede anche la presenza di Delia Dattilo, artista e saggista, impegnata nel coordinamento, di Gina Venneri, storica dell’arte, di Federica Mangiacasale, fundraiser.

Il programma del festival

ReVision Factory è suddiviso in tre sezioni autonome, tra itinerari trasversali diversi. Gli appuntamenti inseriti nel progetto sono:

Sezione 1] La parola diventa scrittura.
27 luglio ore 18.00 – Lectio performance di Lorenzo Paciaroni, esperto calligrafo, sul contributo dato al Rinascimento italiano dagli studi di Giovanni Battista Palatino. Interviene lo storico e saggista Francesco Filareto.

28 luglio – Workshop dedicato al mondo della calligrafia, diretto da Lorenzo Paciaroni, riservato agli studenti del triennio (Liceo Scientifico) del Polo Liceale di Rossano. Partecipano il dirigente scolastico Antonio Franco Pistoia e le docenti Cristina Ammirato e Achiropita Augusto.

06 luglio ore 17 – Lectio magistralis/webinar di Mario Caligiuri (Università della Calabria) intitolata «Palatino. Il sogno della scrittura».

Pillole di Codex – Viaggio virtuale con Gina Venneri per conoscere uno dei libri illustrati più antichi del mondo.

Sezione 2] Tra parola e immagine.
04 luglio ore 18 – Una mostra intitolata Che typo! che parte dalla volontà di porre l’attenzione sul rapporto immagine e parola, attraverso un taccuino d’artista. La mostra, a cura di Francesca Londino, dopo Palazzo San Bernardino, a Corigliano-Rossano, dal 16 al 25 luglio si sposterà negli spazi del Polo culturale Santa Chiara, sede del Sistema Bibliotecario Vibonese, a Vibo Valentia. Gli artisti invitati, provenienti da tutta Italia, sono Sabrina Milazzo, Diego Dutto, Giuseppe Ciracì, Pierpaolo Miccolis, Jara Marzulli, Vania Elettra Tam, Marco Minotti, Giancarlo Marcali, Loredana Catania, Francesco Viscuso, Gavino Ganau, Damiano Fasso, Tina Sgró, Maurizio Cariati, Andrea Grosso Ciponte, Antonella Cinelli, Gaia Scaramella, Davide Dormino, Stella Forciniti, Marilena Onorato, Francesco Correggia, Roberta Savelli, Erica Campanella, Silvia Faieta, Mauro Molle, Ilaria Del Monte, Vincenzo Marsiglia, Daria Palotti, Sam Punzina, Luciano Civettini, Michela Pedron, Concetta Russo, Elisa Anfuso.

22 luglio ore 18 – Lectio/webinar di Giorgio Armato, saggista e docente di Filosofia, intitolata «La parola debole. Designazioni dell’evento nel contemporaneo».

24 luglio ore 18 – Lectio/webinar di Pierfranco Bruni, saggista e italianista, intitolata «La parola e il richiamo dell’ombra».

Sezione 3] La parola diventa suono.
24 luglio ore 18 – Concerto del duo jazz Alberto La Neve e Fabiana Dota, dedicato all’alfabeto runico. Un momento in cui la parola diventa esplorazione musicale, tra suoni e performance.

Video Lectio performance di Gianluca Veltri, critico musicale e musicista, intitolata «Alfabeti sonori».

Articoli correlati

top