lunedì,Maggio 16 2022

Uomini e merci tra Sicilia e Bruzio, a Vibo la presentazione del libro del professor Mollo

Appuntamento venerdì 3 settembre all’auditorium del Sistema bibliotecario vibonese. Focus sugli antichi scambi commerciali

Uomini e merci tra Sicilia e Bruzio, a Vibo la presentazione del libro del professor Mollo

Venerdì 3 settembre, presso l’auditorium del Sistema bibliotecario vibonese, si terrà la conferenza del professor Fabrizio Mollo nell’ambito delle attività promosse dal Polo culturale  di S.Chiara  per Vibo Valentia  Capitale del libro 2021. Presenterà il  suo ultimo  lavoro, uscito nel 2020, dal titolo Uomini e merci tra Sicilia e Bruzio. Economia, scambi commerciali e interazioni culturali (IV sec. a.C.- metà II sec. d.C.).

La locandina dell’evento

L’iniziativa al Sbv

Dopo i saluti di rito della sindaca di Vibo Valentia,  Maria Limardo, e del direttore del Sistema bibliotecario, Emilio Floriani, l’autore converserà con l’archeologa Maria d’Andrea sui  diversi temi trattati nel volume. Pubblicato dalla prestigiosa casa editrice calabrese Rubbettino, il libro rappresenta uno spaccato su due realtà storico-archeologiche territoriali contigue che lo studioso Mollo conosce molto bene per aver lavorato ampiamente in entrambe. Come si legge nella quarta di copertina del volume, «per ricostruire la storia economica e le relazioni commerciali tra Magna Grecia e Sicilia-ed in particolare tra la Calabria e la Sicilia -vengono utilizzate le ceramiche fini e le anfore da trasporto. I protagonisti di queste relazioni rimangono gli uomini che si spostano nel Mediterraneo, come mercenari, mercanti, imprenditori agricoli e artigiani, interpreti di un’articolata trama di contatti e di scambi nel periodo compreso tra il IV sec. a.C. e l’inizio dell’età imperiale romana».

Uomini e merci

 Il vettore di questi processi economici è il mare: attraverso le anfore da trasporto ed il loro contenuto, cercando di ricostruirne le rotte, soprattutto di cabotaggio (come dimostra l’esame dei relitti calabresi e siciliani), si cerca di tracciare la storia economica di aree che in epoca antica sono state floride e baricentriche nell’economia del Mediterraneo. Questa analisi tocca porti e siti strategici lungo le rotte (Napoli, Poseidonia, Velia, Hipponion, Rhegion, Messana, Panormos, Lilibeo) e restituisce il giusto peso alle Eolie, alle Egadi e a Pantelleria, che sono state snodi e crocevia commerciali fondamentali in ogni epoca oltre che sfondo di eventi storici importanti, soprattutto nelle complesse dinamiche dei rapporti tra Roma e Cartagine.

Il prof. Mollo insegna Topografia Antica e Archeologia delle Province Romane presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, vanta un curriculum piuttosto corposo, ricco di esperienze lavorative e di ricerche sia in Italia che all’estero; proprio per questo motivo, è stato insignito, di recente, del Premio Bronzi di Riace 2021 Marc di Reggio Calabria. L’appuntamento di venerdì 3 settembre, quindi, si preannuncia come un interessante e stimolante incontro su argomenti seppur distanti cronologicamente da noi, attuale per le tematiche trattate e accattivante per la competenza, professionalità e comunicativa unanimemente  riconosciute  al prof. Mollo.   

Articoli correlati

top