domenica,Gennaio 23 2022

Il maestro Mazzotta sempre più protagonista della Permanente di Milano

Lo scultore di Nao di Ionadi, dopo il successo de “La poetica della materia”, figura tra i curatori della mostra “Solidarietà… con arte” di Voghera

Il maestro Mazzotta sempre più protagonista della Permanente di Milano

Il maestro vibonese Alfredo Mazzotta sempre più al centro del progetto della “Permanente” di Milano. Dopo il successo della mostra “La poetica della materia”, che lo ha visto – insieme agli altri scultori Pino Di Gennaro, Luigi Fulvi e Armanda Verdirame – tra i protagonisti nella splendida cornice del Castello di Vigevano, l’artista nativo di Nao di Ionadi figura tra i due curatori della rassegna “Solidarietà… con arte”, in programma a partire da domani 30 ottobre e fino al prossimo 11 novembre nella Sala Pagano di Voghera. La mostra propone opere donate da ben 100 artisti del Museo della Permanente di Milano. Creazioni che andranno all’asta e il cui ricavato della vendita sarà devoluto a favore del Centro onlus di riabilitazione extra ospedaliera “Paolo VI” di Casalnoceto e Retorbido, in provincia di Alessandria. [Continua in basso]

Tra i curatori dell’iniziativa benefica figura anche l’altra vibonese Caterina Deodato. Il maestro Mazzotta, pur non avendo mai scisso il legame con la sua terra natia, vive da decenni in Lombardia. Dopo aver studiato presso l’Accademia di Brera di Milano, è stato tra l’altro chiamato a realizzare l’opera scultorea che la città di Novara assegna annualmente a personalità della cultura, dello sport e dello spettacolo, quali, ad esempio, Dino Zoff, Mike Bongiorno, Sara Simeoni, Ottavio Missoni, Paola Cardullo, Bruno Gambarotta, Javier Zanetti, Irina Kirillova e Leo Lo Bianco. Tra le sue realizzazioni, nel 2008, le scenografie per lo spettacolo “Paroles Aux Femmes” – con protagonista l’attrice Aphrodite De Lorraine – proposto per il Theatre Francais de Milan presso il Teatro Litta di Milano. Due anni dopo, tra l’altro, Aidan Cesira Photographer gli ha dedicato un libro fotografico dal titolo “Alfredo Mazzotta l’Uomo, l’Artista, il Maestro”. Sue opere fanno oggi parte di prestigiose collezioni, in Italia e all’estero.

Articoli correlati

top