mercoledì,Luglio 24 2024

A Mileto l’inno alla pace dei cori partecipanti alla Rassegna regionale

L’evento di musica sacra si è svolto nell’ambito del 150esimo anniversario della nascita di Lorenzo Perosi. Quattro i gruppi che si sono esibiti

A Mileto l’inno alla pace dei cori partecipanti alla Rassegna regionale

Voci, suoni e musica che diventano un tutt’uno e si ergono a preghiera e inno all’amore. Note melodiose che si elevano alte tra le imponenti navate dell’edificio sacro, per deliziare il palato dei presenti e ribadire all’unisono che anche di questi tempi guerra e violenza non vincono mai. Questi, in breve, i contenuti della Rassegna corale regionale, svoltasi nella basilica cattedrale di Mileto alla presenza del vescovo Attilio Nostro, nell’ambito del 150esimo anniversario della nascita di monsignor Lorenzo Perosi, musicista, compositore e direttore della Cappella Sistina. Per l’occasione, nella chiesa madre della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea si sono ritrovati insieme i cori: “Mater Jubilaei” del Cantiere musicale internazionale di Mileto (diretto dal maestro Caterina Francese), “Dominicus” di Soriano Calabro (diretto dal maestro Gianfranco Cambareri), “Gregorianum” di Mileto (diretto dal maestro Diego Ventura) e “Giovanile calabrese” (diretto dallo stesso maestro Gianfranco Cambareri). “Nativitas Italia 2022: la voce dei cori per la pace”, questo il titolo dell’edizione 2022 della Rassegna corale regionale, voluta nella città sede di diocesi dal maestro Cambareri (in questo caso nelle veste di presidente dell’Organizzazione Cori Calabria), in collaborazione con il parroco della basilica cattedrale don Domenico Dicarlo. Ogni singolo coro ha proposto nel corso della serata tre brani di musica sacra, in attesa dell’apoteosi finale suggellata dall’esibizione congiunta di tutti i gruppi partecipanti all’evento.

LEGGI ANCHE: Mileto, nella frazione San Giovanni la consegna dell’effige di San Francesco di Paola

A Paravati Festa dell’albero grazie alla collaborazione tra scuola e Ekoclub

top