domenica,Luglio 21 2024

Premio “Dante Alighieri”, trionfo per i ragazzi del liceo classico di Vibo

La coordinatrice del progetto, la docente Preta entra nel dettaglio: «Si è trattato di un percorso sull’educazione affettiva espletato in forma di scrittura creativa». La premiazione si terrà a Roma

Premio “Dante Alighieri”, trionfo per i ragazzi del liceo classico di Vibo

«Un percorso sull’educazione affettiva espletato in forma di scrittura creativa». È il senso profondo del lavoro portato avanti dalla classe IV D del liceo classico “Morelli” di Vibo Valentia. I ragazzi hanno trionfato nell’ambito del premio internazionale promosso dalla società “Dante Alighieri” (sede Roma). Il progetto “Lei e Lui in Dante”, ideato dalla scrittrice Giuliana Poli e dedicato all’universo femminile nell’opera del Sommo poeta, è nato nel 2021 nell’ambito delle celebrazioni del Settecentenario della morte del poeta e che ha già prodotto il volume ‘Dante secondo lei’.

Il riconoscimento al gruppo coordinato dalla docente e scrittrice Maria Concetta Preta verrà ufficialmente tributato in occasione della giornata di premiazione in programma a Roma il prossimo 8 febbraio nella sede nazionale del sodalizio, palazzo Firenze. A entrare nel dettaglio del progetto, la professoressa Preta che ci ha spiegato: «Si tratta di una rilettura in chiave creativa dei quattro personaggi emblema dell’amore ‘Dante e Beatrice, Paolo e Francesca’, visti sotto la lente della psicanalisi del dr. Fromm, che rappresenta la voce narrante del testo». Per la realizzazione dell’opera sono state utilizzate due tecniche drammaturgiche del teatro classico: il metateatro (teatro all’interno del teatro), che conosciamo grazie ad autori come Aristofane e Plauto. E l’inserzione del coro femminile, formato da sette coreute, che «marcano i passaggi fondamentali della psicoterapia di coppia cui si sottopongono i quattro personaggi in cerca d’amore».

«I testi vincitori, che otterranno la pubblicazione e la diffusione sui canali della Dante Global – aggiunge la docente – sono state le interviste immaginarie a personaggi della Divina Commedia e il testo drammaturgico Quadrilogia d’amore. Essi sono stati corredati di apposito questionario sulle emozioni,  sui sentimenti e sulla relazionalità». Il lavoro è stato portato in scena dalla classe nell’ambito dell’apertura del “Festival delle Arti – Nuovi linguaggi”, kermesse ospitata nella storica istituzione scolastica cittadina. Inoltre, si è tenuta una ristretta cerimonia dove, oltre alle congratulazioni del dirigente Raffaele Suppa e di Concetta Gullì, dirigente dell’Ambito territoriale Vibo, i ragazzi vincitori del Premio hanno raccolto gli elogi della presidente provinciale dell’associazione “Dante Alighieri”, Maria Liguori Baratteri. Presente anche la vicepresidente del sodalizio, Titti Rando. La cerimonia, in attesa della premiazione ufficiale nella Capitale, si è tenuta nella sala docenti proprio sotto lo sguardo della statua del Sommo poeta ospitata al “Morelli”.

LEGGI ANCHE: La storia di Vibo e il futuro dei siti archeologici al centro del progetto del Liceo classico

“Open Day” allo Scientifico di Vibo: opportunità per studenti e famiglie di conoscere l’offerta formativa

“Scuola dentro”, studenti vibonesi in visita all’Istituto penitenziario per minori

Articoli correlati

top