venerdì,Luglio 19 2024

Una scala colorata anima il cuore di Pizzoni, la Pro loco: «Omaggiamo il paese e le nostre radici»

Dal centro storico un invito a visitare il paese. Il testo della canzone appartiene a due artisti locali, Mario Francica e il maestro Nando

Una scala colorata anima il cuore di Pizzoni, la Pro loco: «Omaggiamo il paese e le nostre radici»

«È veniti e veniti a stu paisi. Venitivinde cca pare na città». L’orgoglio dell’appartenenza, il desiderio di valorizzare le proprie radici, di ridare vitalità al cuore del paese. Con questo spirito la Pro loco di Pizzoni, rappresentata da Federica Nesci, ha realizzato un piccolo ma significativo progetto artistico-culturale. Nel dettaglio, il sodalizio si è prodigato per dipingere una scala sita nel borgo antico riprendendo il testo di un brano in vernacolo: «Si tratta di una canzone realizzata da due artisti locali, scritta da Mario Francica e cantata da mastro Nando (che non c’è più). Due personaggi storici per tutti noi. L’idea è partita dai soci della Pro loco, un modo per omaggiare il nostro paese», spiega la presidente dell’associazione.

Un inno alla propria identità alle tradizioni: «La scala si trova proprio nelle immediate vicinanze della chiesa della Madonna delle grazie, di cui oggi ricorrono i festeggiamenti». L’iniziativa è stata accolta positivamente «soprattutto dai giovani. I più anziani inizialmente erano un po’ diffidenti ma a lavoro concluso, hanno adorato il progetto». Il messaggio è un chiaro invito a visitare il paese, “vittima” come numerosi altri centri del comprensorio vibonese e calabrese, di un lento quanto progressivo spopolamento al quale chi resta non vuole affatto arrendersi.

Articoli correlati

top