Cappella monumentale “Razza” nel degrado, interviene la Pro loco di Vibo

Prevista una pulizia straordinaria per restituire dignità al monumento storico dedicato all’ex ministro dei lavori pubblici in epoca fascista. Il presidente Luigi Saeli: «Prioritario salvaguardare la memoria storica della città»

Prevista una pulizia straordinaria per restituire dignità al monumento storico dedicato all’ex ministro dei lavori pubblici in epoca fascista. Il presidente Luigi Saeli: «Prioritario salvaguardare la memoria storica della città»

Informazione pubblicitaria

«La Pro loco di Vibo Valentia dopo aver visionato il degrado della cappella monumentale di Luigi Razza, illustre figlio di Vibo Valentia ex ministro dei lavori pubblici in epoca fascista, al fine di riportare la situazione ad una piena normalità e decoro, attiverà già da martedì prossimo un servizio di pulizia straordinaria del monumento nonché un pronto ripristino dell’apparato elettrico non funzionante».

Lo comunica tramite nota il presidente Luigi Saeli evidenziando che la segnalazione sulle pessime condizioni in cui è stata rinvenuta l’area sarà inviata con tanto di materiale fotografico agli enti preposti.

«Spesso – aggiunge il presidente – la salvaguardia della memoria passa in secondo piano, quando invece dovrebbe essere una priorità». Il passato della città può rappresentare  una valida  «base per un futuro migliore» ed  è questo il motivo che «spinge un ente come la Pro loco, attraverso azioni mirate e concrete, al miglioramento della quotidianità cittadina e dei suoi comparti».