mercoledì,Aprile 21 2021

“Vibo dice No alla violenza sulle donne”, ecco la quarta edizione della rassegna culturale

Al Sistema bibliotecario vibonese si discuterà di violenza di genere con psicologi, scrittori e rappresentanti di associazioni. Sarà presentato il libro “Ragazza del Sud” di Maria Concetta Preta

“Vibo dice No alla violenza sulle donne”, ecco la quarta edizione della rassegna culturale

In occasione della festa delle donne, tradizionalmente celebrata l’8 marzo, il Sistema bibliotecario vibonese ospiterà la quarta edizione della rassegna “Vibo Valentia dice “No” alla violenza sulle donne”. L’ appuntamento, ideato dalla Pro loco di Vibo Valentia, intende accendere i riflettori sugli ancora troppi episodi di violenza, fisica e psicologica, che si consumano all’interno delle coppie, delle famiglie, nella società.

L’evento si concretizza in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali di Vibo Valentia, la Polizia di Stato, l’associazione “Libera”, l’ associazione “Da Donna a Donna” e il Sistema bibliotecario vibonese. Si prevede una tavola rotonda dove i rappresentanti istituzionali e di associazioni, con il supporto di psicologi e scrittori, si confronteranno sul tema “La violenza di genere e le nuove frontiere di prevenzione”.

L’incontro si svolgerà a Palazzo Santa Chiara, sede del Sbv (inizio alle 16) e vedrà la presentazione dell’ultimo lavoro letterario di Maria Concetta Preta “Ragazza del Sud”. Le letture e i contributi dei singoli relatori verranno intervallati dall’esibizione del maestro di musica Daniele Mirabello.

«Anche questa volta la Pro loco di Vibo Valentia – ha dichiarato il presidente Luigi Saeli – ha voluto regalare alla sua città un evento per dare risalto all’immagine di un territorio troppe volte relegato ai margini del panorama regionale e nazionale». Con questo appuntamento «si vuole dimostrare la sua partecipazione verso un tema attuale come la violenza sulle donne».

Ringraziamenti sono giunti all’indirizzo dell’assessore comunale alle politiche sociali Lorenza Scrugli, dell’assessore alle politiche giovanili Silvia Riga, del questore di Vibo Valentia Filippo Bonfiglio, del direttore del Sbv

Gilberto Floriani, del presidente dell’associazione “Da Donna a Donna”, di don Giuseppe Fiorillo referente Associazione Antimafia “Libera”, dell’avvocato e scrittrice Adele Villone, della scrittrice Titti Preta per l’esclusiva del suo capolavoro letterario, della vice presidente della Pro loco Patrizia Speziale, della psicologa Cristina Vallin e del maestro Daniele Mirabello.

Articoli correlati

top