martedì,Settembre 21 2021

Vibo celebra la Giornata internazionale della Danza

Due giorni per discutere di danza, storia, comunicazione, possibilità occupazionali nel nostro territorio. Appuntamenti il 4 e 5 maggio

Vibo celebra la Giornata internazionale della Danza

Saranno due giorni dedicati alla danza quelli in programma a Vibo Valentia il 4 e 5 maggio. In occasione della Giornata internazionale della danza in Calabria “La danza tra le arti”, l’Associazione artistica Veipocam- Dance Vibo Dance, presieduta da Enrica Candela, promuove iniziative per parlare di cultura, identità, comunicazione e lavoro nell’ambito della danza. Gli eventi sono promossi con il patrocino del Comune di Vibo Valentia e con la collaborazione del liceo “Capialbi”, liceo classico “Morelli”, liceo artistico “Colao”, dell’accademia “Fidia” di Stefanaconi e del settore musicale e coreutico del “Capialbi”.

Il 4 maggio. Realizzazione dell’evento “La danza tra le arti”, creati punti di incontro con realizzazioni artistiche, musicali e coreutiche. Messaggi sull’arte.

Il 5 maggio nella sala conferenze del Liceo “Vito Capialbi”, incontro-dibattito “La danza tra le arti”, dalle 10. Un modo, come specificato dalla responsabile Veipocam Enrica Candela per «inserire e collegare alla realtà della Danza altre realtà artistiche, professionali e scolastiche del territorio vibonese e della regione, che siano volte a sviluppare diversi settori artistici onde promuoverli e renderli fruibili». Nel solco delle attività finora promosse s’intende «Vivificare l’inscindibile unicità esistente tra tutte le arti e discipline e far comprendere l’arricchimento culturale ed umano che si può raggiungere».

Il programma. Nella sezione introduttiva previsti i saluti istituzionali del sindaco Elio Costa, del vicesindaco Raimondo Bellantoni, dei dirigenti scolastici Antonello Scalamandrè e Raffaele Suppa, del “Capialbi” e del “Morelli”, di Michele Licata, responsabile dell’Accademia Fidia, di Sabina Nardo, direttrice Ufficio attività motorie del Vibonese e di Claudio Barbaro, presidente nazionale Asi. Quindi le relazioni “Il come e il perché” a cura di Anna Murmura, archeologa e ricercatrice e “I rituali della danza nel mondo Magno Greco”con Maria Teresa Iannelli, già ispettore della Soprintendenza archeologica Calabria.

Di comunicazione si discuterà con Silvia Riga, coach ed esperta Pnl, programmazione neuro-linguistica; di “Danza e pensiero”, invece, con Chiara Marasco, cultrice di letteratura moderna e contemporanea all’Unical. “Postura, identità e danza salute” sarà argomentato da Enrica Candela, già membro della Commissione consultiva nazionale per il Ministero dei beni culturali. A tirare le somme Mario Caligiuri, già assessore regionale alla Cultura, ordinario Unical che seguirà i saluti Skype di Luca Di Paolo, Joseph Fontano, Freddj Franzutti, Enrica Palmieri, Anna Maria Prima, Marco Realino e Margarita Traianova. Sarà presente anche la danzatrice e insegnante di origini russe Svetlana Kozlova (Teatro Bolshoi di Mosca).

Articoli correlati

top