mercoledì,Maggio 18 2022

Porti, intesa Autorità di sistema-Agenzia dogane: dentro pure Vibo Marina

Sottoscritto un Protocollo d'intesa finalizzato all' istituzione di un Tavolo tecnico permanente al fine di dare concreta attuazione al rilancio del sistema portuale

Porti, intesa Autorità di sistema-Agenzia dogane: dentro pure Vibo Marina
Il porto di Vibo Marina e Andrea Agostinelli

 L’Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, presieduta da Andrea Agostinelli, e l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, diretta da Marcello Minenna, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato all’ istituzione di un Tavolo tecnico permanente, funzionale all’implementazione della digitalizzazione, già sottoscritto con l’Associazione dei porti italiani e con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili al fine di dare concreta attuazione al rilancio del sistema portuale. Ne dà notizia la stessa Autorità di sistema portuale. «Tra le azioni oggetto di interesse, in primo luogo – è scritto in una nota – attraverso il Tavolo tecnico si punterà all’incentivazione digitale delle procedure amministrative e di controllo dei due enti, anche attraverso la condivisione delle comuni risorse. Nello specifico, le attività che saranno avviate riguardano il completamento della digitalizzazione delle procedure del sistema portuale e logistico di Gioia Tauro nell’ambito del Piano operativo nazionale (Pon), con particolare riguardo all’efficientamento interattivo del “Port community system” relativo alle attività di imbarco e sbarco, ingresso e uscita dai nodi e varchi portuali e al pagamento delle tasse, con la verifica della possibile implementazione del monitoraggio informatico degli accessi e dei transiti portuali relativi ai mezzi e alle merci». [Continua in basso]

Particolare attenzione sarà rivolta, inoltre, allo sviluppo delle potenzialità della Zona economica speciale della Calabria nei porti della circoscrizione dell’Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio (Gioia Tauro, Crotone, Corigliano Calabro, Vibo Marina e Taureana di Palmi), «anche mediante l’istituzione di Zone franche doganali intercluse. Sarà oggetto della comune attiva, inserita all’interno del protocollo, anche lo sviluppo delle infrastrutture doganali e logistiche funzionali alla riduzione dei costi in termini economici e di tempo».

Al fine di rendere maggiormente operativo il Tavolo tecnico, quando saranno previsti in discussione argomenti di competenza dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli – è scritto ancora nel comunicato – «il direttore Minenna sarà invitato a prendere parte, senza diritto di voto, alle riunioni del Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale, dell’organismo di partenariato delle risorse del mare e del Comitato di indirizzo della Zona economica speciale».

Articoli correlati

top