martedì,Giugno 25 2024

Viabilità e infrastrutture a Vibo Marina, confronto tra Autorità portuale e Comune

Il sindaco Limardo e il suo vice Scalamogna hanno incontrato il presidente Agostinelli. Tra i temi affrontati, anche la demolizione di alcuni immobili e l'organizzazione degli eventi estivi

Viabilità e infrastrutture a Vibo Marina, confronto tra Autorità portuale e Comune
L'incontro tra Scalamogna, Agostinelli e Limardo
Una veduta aerea del porto di Vibo Marina

L’amministrazione comunale di Vibo Valentia, nella persona del sindaco Maria Limardo e del vicesindaco Pasquale Scalamogna, ha incontrato il presidente dell’Autorità di sistema portuale Andrea Agostinelli per discutere degli argomenti di più stretta attualità riguardanti tutta l’area portuale di Vibo Marina. All’ordine del giorno del confronto, avvenuto nell’ufficio del primo cittadino a Palazzo Luigi Razza, numerosi punti: dalle questioni riguardanti la viabilità agli immobili da demolire, dalle aree da riconvertire alle nuove infrastrutture da installare, fino all’organizzazione di vari eventi estivi.
Nello specifico, il primo argomento discusso – riporta una dell’amministrazione comunale – ha riguardato «la viabilità alternativa in uscita da via Vespucci, oggetto anche di richiesta da parte della Prefettura, alla luce delle prescrizioni avanzate dal Ctr dei Vigili del fuoco dopo che è stato rilevato come le curve di danno da incidente rilevante ora ricadono interamente all’interno del deposito costiero della Meridionale Petroli. Poi, sulla demolizione dell’ex lido Beach for fun, l’Autorità si è impegnata a dare risposte a breve, mentre per quanto concerne la demolizione dell’immobile ormai abbandonato in via Pistoia, al pari di altri due manufatti all’interno dell’area ex Basalti, bisognerà attendere le valutazioni del Demanio. L’amministrazione si è fatta inoltre portatrice delle istanze di alcuni operatori del porto, i quali hanno manifestato due esigenze in particolare: procedere allo spostamento dell’attracco degli aliscafi dalla banchina Malta alla banchina Fiume, e su questo è stato dato parere positivo dall’Autorità; e la possibilità di valutare la concessione di un secondo distributore di carburanti sul molo, per evitare il sovraffollamento che puntualmente si verifica in estate». [Continua in basso]

Altri argomenti trattati, le richieste verso la Meridionale Petroli di bitumazione della via Vespucci e di viale delle Industrie, e l’ipotesi di inserire la tappa di Vibo Marina all’interno della regata che va da Genova a Venezia. Manifestata anche l’intenzione, da parte del Comune, di realizzare una palestra inclusiva su via Cristoforo Colombo.

«Ringrazio il presidente Agostinelli – afferma il sindaco Limardo – per la disponibilità che sempre mostra verso il nostro Comune. Entrambi siamo consapevoli delle grandi potenzialità non soltanto dello scalo portuale, ma di tutta l’area circostante. È per tale ragione che periodicamente alimentiamo un confronto che possa portare ad individuare soluzioni organiche nell’ambito di una visione strategica di tutta Vibo Marina, sia per quanto concerne l’implementazione delle infrastrutture che per altri aspetti riguardanti la sicurezza, la viabilità e la pianificazione di progettualità che diano risposte alle esigenze di tutti gli attori che operano a Vibo Marina. E di questo non posso non ringraziare l’assessore Scalamogna, che non lesina impegno nella conduzione di tutte queste pratiche».

LEGGI ANCHE: Porto di Vibo Marina, si allungano i tempi per i lavori di consolidamento delle banchine

Piano regolatore del Porto, il sindaco Limardo ribadisce la vocazione polifunzionale

Articoli correlati

top