mercoledì,Febbraio 21 2024

Monterosso, autolettura dell’acqua ancora più facile: basterà inviare un messaggio o un’email

I dati potranno essere inviati tramite Whatsapp oppure per posta elettronica. Gli utenti avranno tempo fino al 12 febbraio

Monterosso, autolettura dell’acqua ancora più facile: basterà inviare un messaggio o un’email
Immagine di repertorio da pixabay

Un servizio pensato per evitare brutte sorprese in bolletta. L’amministrazione comunale di Monterosso promuove l’autolettura del contatore dell’acqua. Tramite pochi passaggi sarà possibile comunicare attraverso Whatsapp oppure per email i dati relativi al consumo delle risorse idriche. Ciò permetterà, a giudizio degli amministratori, di avere dati sempre aggiornati. Basterà inviare tramite WhatsApp una foto del contatore con allegato nome e cognome dell’intestatario della bolletta nonché il luogo di ubicazione del contatore (indirizzo dell’abitazione) e la data in cui viene effettuata la lettura al numero 3383951701. L’autolettura potrà essere trasmessa anche via email all’indirizzo di posta elettronica tributi.monterossocalabro@gmail.com. C’è tempo fino al 12 febbraio 2023. Gli amministratori evidenziano che «il personale addetto avrà il compito di verificare le informazioni fornite dagli utenti». [Continua in basso]

Attenzione viene riservata alle persone anziane e fasce più deboli. In caso di difficoltà nell’invio dei dati, il Comune «invierà un proprio incaricato che effettuerà la lettura del contatore». In ogni caso, si fa rilevare che l’ente «si riserva il diritto di effettuare la lettura del contatore con propri incaricati nell’arco dell’anno». Nell’ipotesi di mancato invio dell’autolettura, «nella prossima fattura verrà addebitato un consumo presuntivo, determinato dalla storia dei consumi in possesso presso l’Ufficio o il quantitativo minimo di acqua vitale necessario al soddisfacimento dei bisogni essenziali, di cui al D.P.C.M. 13 ottobre 2016».

E ancora: «Nei casi di misuratore non funzionante, il consumo sarà determinato con le modalità di cui sopra, fermo restando che l’utente è tenuto, nel termine di 15 giorni, a richiedere la sostituzione del misuratore. Ricordiamo a tutti – concludono gli amministratori – che l’utente ha l’onere di comunicare almeno una volta all’anno, entro e non oltre 31 gennaio la lettura del contatore».

LEGGI ANCHE: Bollette gas e luce, dal Comune di Sant’Onofrio aiuti per le famiglie

«Il caro spesa costato ai calabresi 200 milioni di euro»: l’allarme Coldiretti

Articoli correlati

top