venerdì,Luglio 19 2024

Divieto di transito per le autocisterne a Vibo Marina, il Tar sospende l’ordinanza del sindaco

I giudici amministrativi “bocciano” la decisione del primo cittadino poiché non ha indicato un termine finale di durata del provvedimento e non ha tenuto conto del «rilevante pregiudizio per l’andamento dell’attività di impresa della Meridionale Petroli»

Divieto di transito per le autocisterne a Vibo Marina, il Tar sospende l’ordinanza del sindaco

Sospesa dal Tar di Catanzaro l’ordinanza del sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo, che aveva imposto il divieto di transito su viale delle Industrie e via Vespucci a Vibo Marina per i veicoli con peso a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate ed impegnati nel trasporto di carburante. Accolta così la richiesta della società Meridionale Petroli, rappresentata dall’avvocato Luigi Tretola. Il merito del ricorso per l’annullamento dell’ordinanza del Comune di Vibo è stato fissato dai giudici amministrativi per il 6 settembre prossimo. La sospensiva dell’ordinanza del sindaco di Vibo è motivata dal fatto che la stessa – ad avviso del Tar – sembra introdurre nelle due vie di Vibo Marina, “in assenza di situazioni contingibili ed urgenti una regolamentazione del traffico veicolare, apparentemente riferita al notevole incremento della movimentazione veicolare del periodo estivo senza tuttavia prevedere – sottolinea il Tar – un preciso termine finale di durata del provvedimento”.  Per i giudici amministrativi il “severo quadro temporale – tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 14,00 e dalle ore 16,00 alle ore 22,00 – dei divieti di transito previsto per viale delle Industrie e via Vespucci non sembra tenere sufficientemente conto delle peculiari esigenze di funzionamento degli impianti e della tipologia di attività del deposito costiero della Meridionale Petroli così come esposti nella relazione tecnica peritale”. Per il Tar, quindi, le difficoltà operative segnalate dalla Meridionale Petroli “sembrano concretizzare profili di pregiudizio rilevante per l’andamento dell’attività di impresa della ricorrente, atteso che le limitazioni orarie imposte alle autocisterne di un certo tonnellaggio impediscono o limitano sensibilmente la movimentazione dei carburanti in aderenza alle esigenze dei soggetti committenti che richiedono i rifornimenti”. Il Tar nell’accogliere la sospensiva sottolinea però che  le esigenze d’impresa della Meridionale Petroli devono comunque a loro volta trovare “un punto di contemperamento e di equilibrio con la necessità di decongestionare per quanto possibile i percorsi viari indicati nell’ordinanza del sindaco – anche a beneficio dei mezzi di soccorso dei vigili del fuoco – quanto meno per il periodo di agosto, caratterizzato da una maggiore affluenza turistica e incremento di traffico veicolare a Vibo Marina. Da qui, la sospensiva dell’ordinanza di divieto di transito, “salva l’ulteriore attività della pubblica amministrazione di riesame dell’ordinanza sindacale, da effettuarsi, secondo i criteri indicati in motivazione dal Tar, nel più breve tempo possibile, previa interlocuzione a carattere partecipativo-collaborativa fra Comune e Meridionale Petroli al fine di pervenire ad un riequilibrio dell’attuale disciplina dei divieti”. Ricordiamo che il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo, dinanzi alle proteste della Meridionale Petroli aveva ieri con un comunicato stampa ritenuto “surreale dover stare qui a spiegare i motivi, del tutto ovvii, e l’opportunità di limitare in piena estate il transito delle autocisterne in zone altamente frequentate dagli avventori delle spiagge e dei lidi balneari. Leggere determinate dichiarazioni – aveva dichiarato il sindaco – mi lascia di stucco”. Talmente di stucco che ora il Tar ha sospeso la sua ordinanza rendendola priva di efficacia giuridica. Il primo cittadino, tuttavia, appresa la decisione del Tar, ha inviato un comunicato stampa per sostenere (riportiamo testualmente) che tale decisione “conferma la bontà della ratio del provvedimento sindacale, posto che i giudici amministrativi espressamente invitano la Meridionale Petroli ad interloquire con l’amministrazione comunale per la ricerca di un ‘equo contemperamento e di un punto di equilibrio’, ciò che finora non è avvenuto nonostante le interlocuzioni precedenti e successive all’ordinanza”.

LEGGI ANCHE: L’ordinanza della Limardo “imprigiona” tonnellate di carburanti nei depositi di Vibo Marina – Video

Depositi costieri e turismo, Lo Schiavo: «Convivenza impossibile a Vibo Marina»

Divieto transito mezzi pesanti a Vibo Marina, il sindaco: «Polemica surreale»

L’ordinanza della Limardo “imprigiona” tonnellate di carburanti nei depositi di Vibo Marina – Video

Traffico a Vibo Marina, ordinanza di divieto di transito per i mezzi pesanti

top