martedì,Luglio 27 2021

Vibo, allo Spirito Santo il recital della pianista Maria D’Agostino

Il concerto, che si terrà domani, alle ore 18, è organizzato da Ama Calabria e dal Conservatorio di Musica “Fausto Torrefranca”

Vibo, allo Spirito Santo il recital della pianista Maria D’Agostino
La giovane pianista Maria D'Agostino

Domani, martedì 20 luglio, alle ore 18, l’Auditorium dello Spirito Santo, nell’ambito della stagione dei concerti di Vibo Valentia, ospiterà un recital della giovane pianista Maria D’Agostino. La manifestazione, sostenuta dal Ministero della Cultura-direzione generale spettacolo dal vivo, è organizzata da Ama Calabria e dal Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. [Continua in basso]

Maria D’Agostino, nata a Polistena nel 2001, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di quattro anni presso la scuola di musica “Mille e una nota” con la mamma, la pianista Luciana Mammola. Ha proseguito con il maestro Sergio Coniglio, con cui ha conseguito con il massimo dei voti e la lode il Triennio in Pianoforte presso il Conservatorio “Torrefranca”. Ha seguito quindi corsi di perfezionamento e masterclass con docenti di chiara fama, come i maestri Aquiles Delle Vigne e Antonio Ballista. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui “Ama Calabria”, “Giovani Musicisti Città di Paola”, “Città di Barcellona Pozzo di Gotto”, “Promenade” di Pizzo, “Maggio al Musicale” di Cinquefrondi, “Magna Grecia” di Gioiosa Jonica, “Senocrito” di Locri. Si è esibita, inoltre, in diverse occasioni come solista per varie associazioni musicali. Si è inoltre esibita nella Mozarteum Solitary Hall di Salisburgo. Ha suonato come solista dell’Orchestra Sinfonica del “Torrefranca” nel concerto in Fa Maggiore di Paisiello e nel concerto K488 di Mozart, diretti dal maestro Elia Corazza. Sta frequentando il secondo livello in Pianoforte nella classe del maestro Coniglio presso il “Torrefranca” e studia Musicologia all’Università la Sapienza di Roma. Recentemente ha contribuito alla stesura del I Volume dei Quaderni di Analisi curati da Domenico Giannetta per le edizioni del “Torrefranca” con il saggio “Simmetria ed equilibrio nel Quaderno musicale di Annalibera”.Il programma della giovane pianista è interamente dedicato a Chopin e prevede l’esecuzione della Sonata in Si minore n. 2 op. 35, della Fantasie Improptu in Do diesis minore op. post. 66, dello Scherzo in Si minore n. 1, op. 20 e della Polacca in La Maggiore “Eroica”, op. 53.

top