martedì,Novembre 30 2021

A Vibo la personale di Enzo Aiello, memorie di pietre e di pittura – Video

"Il mosaico, la pittura e il mare" in mostra fino al 28 novembre al museo Limen del capoluogo. L'artista di fama internazionale, da tempo ormai a Roma, espone per la prima volta nella sua città natale

A Vibo la personale di Enzo Aiello, memorie di pietre e di pittura – Video
Una delle opere del maestro Aiello

di Rossella Galati

“Il mosaico, la pittura e il mare”, è la personale di Enzo Aiello in mostra fino al 28 novembre al museo Limen di Vibo Valentia. L’artista di fama internazionale, da tempo ormai a Roma, espone per la prima volta nella sua città natale. «È una grande soddisfazione esser e qui in un museo così importante, così bello. Non l’avevo mai visitato e posso dire che non ha nulla da invidiare a una galleria di Roma, Milano o New York». [Continua in basso]

Sono circa 30 i lavori che raccontano oltre 25 anni di attività, una lunga carriera che abbraccia diverse forme espressive: dal mosaico, tipica tecnica di Aiello, al pastello. È il mare l’elemento predominante che con i suoi colori e le sue sfumature racconta un legame con i luoghi e con gli affetti più cari, illuminato da una luce calda e rassicurante: «Le opere trasmettono l’idea della pace, della serenità – spiega – perché sono immagini tranquillizzanti come questa di Stromboli che fa parte dell’inconscio collettivo: tutti noi fotografiamo il vulcano al tramonto d’estate come d’inverno e abbiamo questo attaccamento interiore con l’isola che non è la nostra isola ma che è difronte alla nostra terra quindi è un punto di riferimento».

Intanto Aiello sta già guardando al futuro con sempre crescente entusiasmo: «Sto preparando una nuova mostra per il prossimo anno, sarà un lavoro sul mosaico e sull’uomo che racconterà questa fase di transizione che stiamo vivendo tutti verso il transumanesimo». 

top