lunedì,Luglio 22 2024

Registro tumori, focus in un evento promosso dai Club Rotary di Nicotera Medma e Polistena

Appuntamento a San Ferdinando per discutere di uno strumento fondamentale per il controllo dei tumori e l’individuazione delle possibili cause

Registro tumori, focus in un evento promosso dai Club Rotary di Nicotera Medma e Polistena

Il 29 gennaio 2024, organizzato dai Club Rotary di Nicotera Medma e Polistena, si terrà un importante evento intitolato “Registro tumori e monitoraggio territori” presso la Sala consiliare del Comune di San Ferdinando. Questo evento è considerato uno strumento fondamentale per il controllo dell’espansione dei tumori e l’individuazione delle possibili cause. La conferenza sarà moderata da Giacomo Francesco Saccomanno, giornalista e segretario del Rotary Club Nicotera Medma. Durante l’evento, si terranno diversi interventi da parte di esperti nel campo della salute. Francesca Liotta, primario di Anestesia presso l’Ospedale di Polistena, Asp 5 Reggio Calabria, parlerà dell’importanza dell’anestesia nel trattamento dei pazienti affetti da tumori. Niki Cordopatri, responsabile del Dipartimento di Radiologia presso il P.O. di Polistena, ASP 5 Reggio Calabria, discuterà del ruolo della radiologia nella diagnosi e nel monitoraggio dei tumori. Alfredo Campenni, professore presso l’Università di Messina e membro dell’European Association of Nuclear Medicine, parlerà della medicina nucleare e del suo contributo nella diagnosi e nel trattamento dei tumori. Infine, l’evento sarà concluso da Francesco Petrolo, Governatore del Rotary International – Distretto 2102. Questo evento rappresenta un’importante opportunità per approfondire le conoscenze nel campo della lotta ai tumori e per promuovere la collaborazione tra professionisti e istituzioni.

LEGGI ANCHE: Rifiuti tossici: il Comune di San Calogero ordina ad Enel di bonificare la discarica dei veleni

Donazione degli organi e testimonianze nelle scuole, Aido Briatico: «Abbattiamo i pregiudizi»

Tumore al polmone, con immunoterapia pre e post operatoria cala il rischio decesso

Articoli correlati

top