Carattere

Sindaco e vicesindaco pronti a sedersi al “tavolo tecnico” proposto dal consigliere regionale per rimettere in circolo le risorse economiche destinate alla Strada del Mare

Politica

“Sarebbe veramente un peccato non impiegare somme che potrebbero veramente risolvere i problemi della viabilità in una zona da tempo, purtroppo, abbandonata. I Comuni si sforzano di fare del loro meglio e il Comune di Ricadi ha in corso di esecuzione interventi di questo tipo, ma purtroppo i fondi comunali non permettono una completa sistemazione delle strade, sulle quali, da molti anni viene effettuata poca o nessuna manutenzione. E allora la proposta di Mirabello è perfettamente in linea con le esigenze del territorio”. E’ quanto afferma in una nota il sindaco di Ricadi, Giulia Russo, in relazione alla proposta del consigliere regionale Michelangelo Mirabello di rimettere in circolo risorse economiche inutilizzate relative alla c.d. “Strada del mare”, che, sembra di capire, sono addirittura inutilizzate. “Da parte nostra – spiega il primo cittadino di Ricadi - parteciperemo al tavolo tecnico per caldeggiare e, per quanto nelle nostre possibilità, rendere operativo il serio suggerimento di Michele Mirabello”. Sulla stessa linea di pensiero anche il vicesindaco di Ricadi, Patrizio Cuppari che sottolinea, quale assessore al turismo, “la necessità di ridare dignità al territorio iniziando proprio dalla viabilità che versa, purtroppo, in uno stato a dir poco pietoso. Un turismo di qualità – aggiunge Cuppari –  al quale noi possiamo e dobbiamo aspirare, necessita di condizioni di base che si identificano proprio della viabilità e nelle infrastrutture e allora la proposta di Mirabello deve essere presa in seria considerazione come certamente sarà fatto e portata ad esecuzione. Il territorio individuato, peraltro, si identifica con la zona a più alta densità turistica della Calabria e allora reputiamo che essendo il turismo, con l’appendice dell’indotto enogastronomico, allo stato la più importante forma di economia, meriti tutte le attenzioni e, soprattutto, che tutte le risorse economiche disponibili vengano spese”.

LEGGI ANCHE: Strada del Mare chiusa: una vergogna lunga oltre cinque mesi

Strada del Mare chiusa da novembre: la Provincia di Vibo chiamata ad intervenire

Scandalo “Strada del Mare”: la Procura contabile chiede un risarcimento per 15 mln di euro

Scandalo “Strada del Mare”: Procura Vibo chiede cinque rinvii a giudizio

Strada del mare, Mirabello: «Sbloccare e utilizzare 13 milioni di euro»

“Strada del mare”, Wanda Ferro: «Si garantisca il diritto alla mobilità dei cittadini»