mercoledì,Maggio 12 2021

Il contro-messaggio di Lo Schiavo: «Bilancio deludente, Costa non è l’uomo della provvidenza»

L’esponente dell’opposizione critico con il sindaco dopo il messaggio augurale in cui il primo cittadino ha messo a nudo le difficoltà riscontrate nel settore dei rifiuti. «Forse era meglio non fare promesse che si sapeva di non poter mantenere» ha affermato.

Il contro-messaggio di Lo Schiavo: «Bilancio deludente, Costa non è l’uomo della provvidenza»

Un modo come un altro per contraccambiare gli auguri e, al tempo stesso, fornire il proprio punto di vista rispetto alle considerazioni che il sindaco di Vibo, Elio Costa, ha inteso aggiungere al suo messaggio natalizio rivolto ai vibonesi.

Una sorta di contro-messaggio di auguri, quindi, quello che Antonio Lo Schiavo, già competitor di Elio Costa per il ruolo di sindaco di Vibo Valentia e oggi esponente dell’opposizione consiliare, ha affidato al suo profilo Facebook nell’immediatezza della divulgazione delle parole del primo cittadino vibonese.

Tra rifiuti e annunci, gli auguri di Elio Costa ai vibonesi

Un’occasione per esporre le proprie perplessità. «Nel pieno rispetto che ho per il suo ruolo e per la sua persona – spiega infatti Lo Schiavo -, non posso però condividere il giudizio sull’operato della sua amministrazione. Non si va al di là dell’ordinaria amministrazione, nessun vero problema è stato risolto, nessun miglioramento nei servizi e nella qualità della vita» ha chiosato.

La colpa, evidentemente per Lo Schiavo, non è però solo di Costa. «Bisogna essere onesti intellettualmente – commenta infatti il già candidato sindaco del centrosinistra -, tutto questo non deriva da un suo particolare demerito, ma dal fatto che non esistono gli uomini della provvidenza e dei miracoli (come i vibonesi hanno facilmente creduto) e forse era giusto, in campagna elettorale, non fare promesse che non si era in grado di mantenere».

Articoli correlati

top