C’è da approvare la contrattazione ma manca la Giunta, Costa richiama Bellantoni nell’esecutivo

L’azzeramento degli assessori mette a rischio l’erogazione del trattamento accessorio a dipendenti e dirigenti. Così il primo cittadino conferisce un nuovo incarico al suo fedelissimo

L’azzeramento degli assessori mette a rischio l’erogazione del trattamento accessorio a dipendenti e dirigenti. Così il primo cittadino conferisce un nuovo incarico al suo fedelissimo

Informazione pubblicitaria
Bellantoni e Costa
Informazione pubblicitaria

Torna assessore nel breve volgere di un giro di giostra il già vicesindaco di Vibo Raimondo Bellantoni, “colpito” insieme ad altri quattro colleghi dall’azzeramento della Giunta operato dal sindaco Elio Costa nell’obiettivo di varare un nuovo esecutivo tecnico che possa traghettarlo fino alla scadenza naturale del mandato. Il già delegato alla cultura è stato reintrodotto nella giornata di oggi nell’esecutivo per mezzo di un nuovo decreto dettato da esigenze di natura prettamente amministrativa. Il sindaco, infatti, da quando ha azzerato la sua Giunta non è nelle condizioni di deliberare i provvedimenti di competenza dell’organo in questione ma ha ricevuto, dal segretario generale Michele Fratino, l’invito formale a convocare una seduta di Giunta entro il 31 dicembre per l’approvazione della “proposta di contrattazione integrativa decentrata” al fine di “scongiurare la perdita dell’erogazione del trattamento accessorio ai dipendenti e ai dirigenti”. Dunque, Costa ha “ritenuto opportuno procedere alla nomina di un assessore quale unico componente, unitamente al sindaco, della giunta comunale affinché quest’ultima, così costituita, possa operare per gli adempimenti normativi necessitati» e di «attribuire la funzione di vice sindaco nonché di delegare lo stesso le funzioni relativi agli Affari generali e Personale».   

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHECrisi al Comune di Vibo, il sindaco Elio Costa azzera la Giunta

Crisi al Comune di Vibo, Console (Udc): «A Costa servono i numeri ma come fa a chiederli al Pd?»

Crisi al Comune di Vibo, Luciano: «No a larghe intese. Costa può anche dimettersi»

Crisi al Comune di Vibo, Costa convoca i capigruppo. Mangialavori: «Ora trovi soluzione»

Crisi al Comune di Vibo, Lo Schiavo: «Subito al voto, il commissariamento è uno spauracchio»