Carattere

Il deputato vibonese Riccardo Tucci annuncia che il M5S sarà presente con il suo simbolo, con un suo candidato a sindaco ed una sua lista di consiglieri alle prossime amministrative. Dure critiche all’amministrazione Costa

Politica

“Caduta la giunta comunale, la domanda da farsi è: come si è arrivati a questo punto? Non sarà che l’ex sindaco Elio Costa abbia pagato “cambiali elettorali” firmate da altri? È notizia dell’altro ieri la fine della consiliatura Costa. Uno psicodramma la cui fine era legata, probabilmente, alla misera questione del gettone di presenza a beneficio dei consiglieri”. E’ quanto afferma il deputato vibonese del Movimento Cinque Stelle, Riccardo Tucci. “Una giunta comunale nata debole e finita peggio. L’ormai ex primo cittadino ha sicuramente le sue colpe, forse la peggiore l’essere stato il facile capro espiatorio di una situazione in generale fin troppo compromessa. Quando si fa una lista civica composta da diverse anime politiche, di differente estrazione ideologica - ammesso i “nostri” consiglieri ne siano portatori di qualcuna - , il rischio più concreto che si corre, una volta eletti, è quello di ritrovarsi con un sindaco azzoppato, impegnato più a tenere a bada le fibrillazioni in seno alla propria eterogenea maggioranza che a pensare ai problemi della città. E’ quello che è successo a Costa. L’ex primo cittadino - rimarca Tucci - è caduto vittima dei giochi di potere dei propri compagni di sventura, gli stessi che l’avevano portato al vertice di palazzo Luigi Razza. Ma la prossima tornata elettorale può e deve rappresentare l’occasione giusta per il cambiamento. È finita l’epoca delle ambiguità di chi si nasconde dietro le foglie di fico. È il momento di avere il coraggio di presentarsi al popolo con il simbolo del proprio partito, e non schermandosi dietro le cosiddette liste civiche che di civico hanno ben poco, ma di “cinico” molto di più. Ed è per questo motivo che il Movimento Cinque Stelle alle competizioni elettorali preferisce correre sempre in solitaria, presentandosi con il proprio simbolo, in un’unica lista a sostegno del proprio candidato a sindaco. Lo faremo anche alle prossime elezioni amministrative e per la prima volta i cittadini vibonesi avranno la possibilità di dare l’avvio a quella “rivoluzione gentile” da più parti invocata, eleggendo i candidati del Movimento 5 Stelle. L’obiettivo - conclude il deputato Riccardo Tucci (in foto) - è di scacciare i mercanti dal tempio, i soliti noti, gli stessi che già da qualche mese hanno indossato le logore vesti dei salvatori della patria. Vibo non ha bisogno di avventurieri senza scrupoli, ma di amministratori responsabili che mettano al primo posto il bene comune. Vibo ha bisogno di una nuova visione politica sociale, economica e culturale”.   LEGGI ANCHE: Caduta dell’amministrazione Costa, “Il Sud che sogna”: «Ci sarà a Vibo il coraggio di cambiare?»

Comune Vibo, Mangialavori: «Ripensare il futuro della città»

Comune Vibo, la parabola di Elio Costa fra corsi e ricorsi storici - Video

Crisi al Comune di Vibo: il j’accuse di Elio Costa - Video

Provincia, quattro nuovi ingressi dopo le dimissioni al Comune di Vibo

Comune di Vibo Valentia: si dimette la maggioranza dei consiglieri, finisce l’era Costa -Video

 

 

Seguici su Facebook