mercoledì,Giugno 29 2022

Infrastrutture: in arrivo dal Governo 20 milioni per ponti, viadotti e strade del Vibonese

Lo fa sapere il deputato Riccardo Tucci (M5S): «I fondi, che sarà compito della Provincia utilizzare, verranno corrisposti secondo un programma pluriennale»

Infrastrutture: in arrivo dal Governo 20 milioni per ponti, viadotti e strade del Vibonese

«La manutenzione e la messa in sicurezza delle infrastrutture stradali come prima grande opera necessaria. Sono 20 i milioni di euro in arrivo nei prossimi anni dal Governo per la manutenzione di ponti, viadotti e la rete viaria secondaria del Vibonese. È la buona notizia per la nostra provincia che arriva oggi da Roma, dove la Conferenza Stato-Città e autonomie locali ha dato l’assenso a due schemi di decreto del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco. I fondi, che sarà compito della Provincia utilizzare, verranno corrisposti secondo un programma pluriennale: quasi 13,4 milioni di euro, da utilizzare esclusivamente per la messa in sicurezza o sostituzione di ponti o viadotti (o opere accessorie), sono stanziati per il periodo 2024-2029, mentre altri 6,7 milioni di euro saranno destinati per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza della rete viaria secondaria e riguarderanno il periodo 2025-2029». Lo dichiara in una nota il parlamentare del Movimento 5 Stelle Riccardo Tucci. [Continua in basso]

«Si tratta in effetti – aggiunge il deputato – di fondi provenienti da due provvedimenti distinti presenti nella Legge di Bilancio 2022. Il primo, quello dedicato a ponti e viadotti, ha un valore complessivo di 1,4 miliardi di euro in 6 anni, di cui 79,5 milioni per la Calabria e 13,4 milioni per la provincia di Vibo. Il secondo, per la manutenzione e messa in sicurezza della rete viaria secondaria, vale a livello nazionale 1 miliardo e 375 milioni, di cui quasi 64,5 milioni alla nostra regione e 6,7 milioni, come detto, alla nostra provincia», conclude l’esponente del Movimento 5 stelle.

Articoli correlati

top