sabato,Ottobre 1 2022

Comune Vibo, l’assessore Santacaterina: «Intervengo per ristabilire la verità»

L’assessore comunale si dice costretta a chiarire che nessun finanziamento è andato perso per le Politiche sociali

Comune Vibo, l’assessore Santacaterina: «Intervengo per ristabilire la verità»
L'assessore Rosamaria Santacaterina

«Mi trovo nuovamente costretta ad intervenire sulla stampa per ristabilire la verità che spesso, artatamente, viene manovrata da taluni consiglieri comunali più impegnati a specchiarsi quotidianamente in interventi strumentali sulla stampa piuttosto che con concrete attività di proficua collaborazione con l’amministrazione, che, su tutti i fronti, sta ottenendo diversi finanziamenti già trasformati in servizi per i cittadini, e che saranno ancora più evidenti da qui a breve». Lo afferma Rosamaria Santacaterina, assessore al Comune di Vibo Valentia, che ribadisce che «nessun finanziamento è stato perso per le Politiche sociali». [Continua in basso]

Sui consiglieri comunali in questione, l’assessore precisa: «Non distinguono neanche tra i diversi settori e componenti dell’azione amministrativa, tanto da attribuire erroneamente all’assessore alle Politiche sociali competenze in materia di fondi PinQua (rigenerazione urbana), sport e periferie (impianti e attrezzature sportive)».

Sul sistema assistenziale, invece, l’esponente della giunta Limardo così prosegue: «Per il fondo senza fissa dimora le somme sono disponibili, e verranno utilizzate per le persone in situazioni di povertà estrema. Per quanto attiene all’Hcp (assistenza domiciliare per le persone non autosufficienti) tutta la rendicontazione è stata regolarmente caricata in piattaforma e, pertanto, l’Inps è in procinto di erogare quanto dovuto senza che nemmeno un euro venga disperso. Analogamente, con il fondo “Dopo di noi”, è stata già erogata la somma ai beneficiari ammessi che attendevano da diverso tempo il residuo riprogrammato, e fatto confluire in un nuovo avviso già pubblicato, consultabile sul sito del Comune, in fase di istruttoria. Ed ancora, il vecchio fondo Alzheimer è stato riprogrammato e confluito nell’Avviso per la creazione del Centro Alzheimer, anche questo già pubblicato, sul quale sono investite le vecchie risorse e nuove somme ottenute di recente dalla Regione Calabria». [Continua in basso]

Sul mancato pagamento di due mensilità agli assistenti sociali l’assessore di Palazzo Luigi Razza puntualizza: «Si è dovuta ricostruire la precedente rendicontazione della spesa mancante sulla piattaforma del Pon Inclusione, che ad oggi è stata caricata per essere rimborsata dal Ministero. Il capitolo dei progetti di vita individuale per le persone con disabilità è assolutamente prioritario nell’agenda dell’amministrazione, tutti i procedimenti sono stati avviati in condivisione con le famiglie e con l’Asp». L’assessore comunale così conclude: «Su tali tematiche e tante altre che riguardano i più deboli non si può tacere, soprattutto in caso di pura polemica, laddove ci fosse l’impegno a costruire e ad erogare più servizi possibili. Tanto era dovuto non per legittimo diritto di replica rispetto ad affermazioni inutili e prive di fondamento, quanto per fornire ai cittadini notizie reali, verificabili ed accessibili sul sito comunale, mettendoli in condizione di partecipare alla vita dell’amministrazione e di usufruire di tutti i servizi messi in campo».

Articoli correlati

top