mercoledì,Settembre 28 2022

Parcheggi a Vibo, Azione: «Disagi per le famiglie degli studenti»

Francesca Tavella, componente del coordinamento cittadino, parla delle problematiche affrontate dai genitori degli studenti a causa dei pochi parcheggi disponibili nei pressi degli istituti: «Il sindaco intervenga»

Parcheggi a Vibo, Azione: «Disagi per le famiglie degli studenti»

«Per gli oltre 500 alunni della scuola “Don Bosco”, e per le relative famiglie, l’anno scolastico si apre con enormi disagi e problematiche legate alle aree parcheggio». Lo afferma Francesca Tavella, componente del coordinamento cittadino “Azione” che scrive: «Il trasferimento della scuola in zona Corso Umberto, ove sono presenti altri due istituti, il Convitto e la De Amicis, oltre al Tribunale ed a svariate attività commerciali ed uffici, ha ulteriormente palesato tutte le inefficienze organizzative di questa amministrazione nella gestione del traffico veicolare e dei parcheggi. Ne è prova, prima,  la numerosa mole di multe elevate il primo giorno di scuola, poi annullate grazie ad un’ordinanza che consente la libera sosta per un brevissimo tempo e in una zona estremamente limitata rispetto al flusso di auto presente». [Continua in basso]

Francesca Tavella, coordinamento cittadino Azione

A giudizio della Tavella «un palliativo per una problematica che andrebbe invece affrontata con serietà e responsabilità da parte dell’amministrazione Limardo la quale ha, perfino, respinto la richiesta di molte famiglie di fornire agli studenti un servizio navetta che avrebbe certamente ridimensionato disagi ormai quotidiani e destinati ad aggravarsi con l’arrivo delle piogge invernali. In altri termini – aggiunge- il disagio deve essere gestito tenendo conto che ci sono difficoltà oggettive che vanno risolte e che non può tutto essere affrontato con la solita superficialità».

«Pertanto, in qualità di membro del coordinamento cittadino di Azione, nonché come mamma che quotidianamente vive questo disagio come tantissimi altri cittadini, chiederò al mio capogruppo in consiglio comunale Stefano Luciano di portare all’attenzione del sindaco e di tutta l’amministrazione tale problematica proponendo o di estendere l’area di libera sosta, ad oggi estremamente limitata, o di fornire alle famiglie un pass che consenta loro il libero parcheggio in tutta la zona interessata nelle ore di entrata e di uscita dalla scuola. Come è evidente – conclude Tavella – Azione conferma di essere sempre un partito propositivo e costruttivo perché prima delle ideologie e delle contrapposizioni di parte vi è il bene della città».

Articoli correlati

top